fbpx

Morte Brodie Lee, il simpatico ricordo di Sami Zayn: “quando a mare, per rimorchiare, finsi di essere il padre di suo figlio”

Morte Brodie Lee, Sami Zayn ricorda attraverso i social un simpatico aneddoto riguardante una giornata di mare con l’amico scomparso

L’improvvisa morte di Brodie Lee, avvenuta per una complicazione polmonare nei giorni scorsi, ha scosso l’intero mondo del wrestling. In tanti, da diverse federazioni, hanno voluto omaggiare la memoria dell’amico e collega con un messaggio, una foto o raccontando un episodio che ha legato le loro vite e che non dimenticheranno mai. Sami Zayn, attraverso Twitter, ha strappato a tutti una risata pubblicando un cinguettio riguardante una giornata di mare trascorsa a Tampa nel 2013. I wrestler canadese, insieme a Brodie Lee ed altri amici, hanno passato qualche ora di relax in spiaggia insieme al piccolo Brodie Jr. ‘usato’ da Sami Zayn per rimorchiare qualche ragazza: “maggio 2013, Tampa. Una fantastica giornata di mare. Per far divertire i ragazzi andavo in giro a dire alle donne che ero un papà single e Brodie Jr. era mio figlio. Brodie emergeva dalle acque, alto, grosso, con i capelli lunghi e una barba folle, tutto il giorno l’ho chiamato ‘il magnifico Poseidone’ che portava Brodie Jr. nei cieli“.