fbpx

Messina: è morta Ylenia Bonavera, il fidanzato aveva tentato di bruciarla nel 2017

Ylenia-Grazia-Bonavera-e-Alessio-Mantineo

Messina: è morta all’ospedale Garibaldi di Catania Ylenia Bonavera, il fidanzato aveva tentato di bruciarla nel 2017. Indagini in corso della polizia

Tragedia a Catania dove questa notte è morta Ylenia Bonavera, 26 anni, la ragazza di Messina che nel 2017 aveva lottato tra la vita e la morte dopo il tentato omicidio da parte del fidanzato, che le aveva dato fuoco. La giovane sarebbe stata raggiunta da una coltellata alla clavicola. A condurre le indagini la Polizia di Catania. La magistratura ha disposto l’autopsia.

Messina: è morta Ylenia Bonavera. Il decesso causato forse da un’overdose

E’ giunta sotto l’effetto di alcol e droga in ospedale Ylenia Bonavera, la ragazza morta la notte scorsa in circostanze ancora da chiarire. Un primo esame cadaverico ha evidenziato, insieme con una ferita di arma da taglio ad una spalla, una sospetta overdose.

Messina: è morta Ylenia Bonavera. L’avvocato: “l’avevo sentita era tranquilla”

“Sono sconvolta, l’avevo sentita tramite messaggio qualche settimana fa, l’aspettavo allo studio a Messina ma non è venuta”. L’avvocato Rosaria Chillè, che ha assistito Ylenia Bonavera durante il processo per la vicenda accaduta a Messina quando fu ustionata dal fidanzato, è ancora scossa dalla notizia delle morte della giovane avvenuta nella notte a Catania. Sulle cause del decesso sono in corso indagini della Squadra mobile di Catania. “Poco fa ho parlato con la madre – ha detto all’AGI – vorrebbe vedere sua figlia, si trova all’obitorio in attesa dell’autopsia”. Ricorda di aver sentito Ylenia recentemente, tramite un messaggio vocale: “l’ultimo messaggio è del 24 novembre. L’aspettavo a Messina, mi ha manifestato il timore di non riuscire a muoversi perchè non avendo la residenza a Catania aveva paura che non sarebbe potuta tornare per le restrizioni dovute all’emergenza Covid. Ho cercato di tranquillizzarla dicendo che poteva tornare, anche perchè il 27 ci sarebbe stato il processo per falsa testimonianza e favoreggiamento, alla fine mi disse che non poteva perchè era rimasta a piedi. L’ho sentita tranquilla pur con i suoi problemi di ogni giorno. Mi aveva detto che non lavorava e che dopo un periodo nel salernitano era tornata nella casa a Catania”.

Messina: morte Ylenia Bonavera. Gli investigatori: “coltellata durante lite”

La coltellata sulle spalle a Ylenia Bonavera sarebbe stato inferta durante una lite. Gli investigatori della polizia non si sbilanciano sulle cause della morte della ragazza originaria di Messina deceduta la notte scorsa nell’ospedale Garibaldi – Centro di Catania, dove è arrivata con una ferita da arma da taglio alla clavicola. Oltre alla ferita la giovane era sotto effetto di droga e di alcol. A far luce sulle cause della sarà l’autopsia. La Squadra mobile di Catania in un primo momento aveva escluso che potesse essere stata la ferita nella spalla la causa della morte. La ragazza è risultata positiva alla cocaina e secondo quanto affermano gli investigatori è arrivata in ospedale in gravi condizioni.

Messina: uccisa Ylenia Bonavera. Svolta nelle indagini, arrestata una giovane di 34 anni: “ho agito per legittima difesa” [DETTAGLI]