fbpx

Messina, nominato il neo commissario all’emergenza Covid: la dott.ssa Furnari lavorerà al fianco dell’Asp

asp messina

La dott.ssa Furnari dovrà coordinare tutte le attività di emergenza, in affiancamento dell’Asp di Messina, nonché in sostituzione dei dipartimenti di prevenzione e del territorio dell’Azienda

La sfuriata del Sindaco Cateno De Luca ha prodotto effetto. Si insedierà domani, venerdì 18 dicembre, a Messina il neo-commissario per l’emergenza Covid-19, nominato dall’assessore regionale alla Salute. Si tratta della dottoressa Maria Grazia Furnari, dirigente medico iscritta nell’elenco nazionale dei direttori generali delle Aziende del Sistema sanitario e nell’elenco regionale dei direttori sanitari. Un’esperienza maturata sia nell’assessorato siciliano, dove ha guidato l’area interdipartimentale del piano sanitario e del piano di rientro, sia da commissario dell’Asp di Caltanissetta. A Furnari sarà affidato il compito di coordinare tutte le attività di emergenza, in affiancamento dell’Asp di Messina, nonché in sostituzione dei dipartimenti di prevenzione e del territorio dell’Azienda.

Contestualmente, l’assessore regionale per la Salute ha nominato una commissione ispettiva cui è affidato il compito di valutare l’attività svolta della direzione strategica aziendale “al fine di assumere ogni iniziativa conseguente all’accertamento di eventuali responsabilità”. La commissione è guidata da Salvatore Scondotto (presidente del Comitato tecnico scientifico della Regione Siciliana), da Francesca Di Gaudio (dirigente del Centro regionale di qualità), da Giuseppe Murolo (dirigente del servizio qualità e governo clinico), da Roberto Virzì (funzionario del servizio personale) e da Stefano Campo (funzionario del servizio programmazione ospedaliera).

“L’attenzione dell’assessorato per la Salute su Messina è massima – dice Razza – . Non vogliamo che nulla sia lasciato al caso, tanto nella gestione dell’epidemia quanto nell’accertamento di responsabilità in relazione ai molteplici profili che sono venuti in evidenza nelle ultime tre settimane. Il presidente della Regione ha disposto che fossero adottati immediatamente tutti i provvedimenti previsti dalla normativa vigente per valutare se vi siano state gravi violazioni della programmazione o gestioni non adeguate della epidemia. Ringrazio anche il dottor La Paglia che, nel richiedere che sia fatta totale luce sulla gestione aziendale, ha dimostrato di volere una ‘operazione verità’ le cui risultanze saranno certamente rapide”.

“Oggi – ha concluso l’assessore – la nostra priorità è dare immediata risposta ai cittadini. Non ci interessa la polemica politica, anche perché penso sia a tutti noto che da oltre una settimana a Messina è presente il mio staff per dare supporto ad un’Azienda la cui difficoltà organizzativa è molto antica ed è emersa con tutta la sua forza nel momento più concitato della emergenza sanitaria. Anche questa è una sfida nella sfida: operare per dare al territorio messinese, all’indomani del Covid-19, una struttura aziendale finalmente al passo con i tempi”.