fbpx

Messina, il consigliere Biancuzzo chiede la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado

scuole chiuse

Messina, la nota del Consigliere Mario Biancuzzo

Il Consigliere VI Circoscrizione Comune di Messina Mario Biancuzzo ha inviato una lettera al Signor Prefetto Dottoressa Maria Carmela Librizzi, all’Arcivescovo Monsignor Giovanni Accolla, al Sindaco Onorevole Cateno De Luca del Comune di Messina avente oggetto la “richiesta chiusura delle scuole di ogni ordine e grado”. Ecco il testo integrale della lettera:

“Si fa seguito alle mie precedenti richieste per ribadire la necessità di chiudere le scuole per la pandemia in corso ma soprattutto per l’innalzarsi di casi di mortalità sottolineando che per quanto riguarda la gestione del covid in città è risaputo le difficoltà di censire la popolazione e i casi nuovi già accertati e di verificarne durante le varie fasi di accertamento le condizioni di salute mutate. Non è possibile far subire ai cittadini il prezzo dei disguidi, dell’inefficienza e della carenza organizzativa strutturale da parte della sanità territoriale.
Ritengo sia un dovere morale proteggere la cittadinanza dalla
pandemia evitando ulteriori sofferenze e scongiurando le crescenti mortalità e l’aggravarsi del contagio nel nostro territorio. Risaputo che ancora una volta le scuole siano l’anello debole di una precaria e trabollante organizzazione sanitaria. I bambini vanno protetti. Non si può discriminare per fasce di età adolescenti ed infanzia. Le giovani generazioni hanno diritto di essere garantite, tutelate e preventivamente messe al sicuro. Non si comprende questa corsa a tenere aperte scuole che dopo qualche settimana devono richiudere per nuovi casi.
Tutto il personale della scuola sembra messo a lavorare a mani nude contro il virus, infatti qualche docente si ammala, i bambini si contagiano. La città merita attenzione di ogni misura preventiva per difendersi e per essere difesa. Le Istituzioni a cui mi appello in qualità di consigliere ed in qualità di padre e nonno, dovrebbero ascoltare ed aiutare le famiglie e fin che la sanità de territorio non sarà capace di gestire ed organizzarsi per gestire la pandemia bisogna tenere le scuole CHIUSE:
A Sua Eccellenza Arcivescovo Monsignor Giuseppe Accolla chiedo di intercedere con l’autorità di sua competenza presso le Istituzioni a cui mi rivolgo per salvaguardare la vita di tutti noi.
Con i migliori saluti”