fbpx

Mercato NBA, Kawhi Leonard spaventa i Los Angeles Clippers: non eserciterà la player option

Foto Getty / ME

Mercato NBA, Kawhi Leonard spaventa i Clippers: niente player option, l’ex Toronto Raptors è deciso ad uscire dal contratto

A Los Angeles è tempo di rinnovi. I Lakers hanno incassato un doppio sì dalle proprie stelle, LeBron James ed Anthony Davis. I Clippers hanno incassato un sì e un… nì. Paul George ha rinnovato fino al 2024, mossa che con effetto domino avrebbe dovuto portare anche al sì di Kawhi Leonard che ancora una volta si chiama fuori da ogni logica che non sia strettamente la sua personale. Il 2 volte MVP delle Finals non si è fatto problemi a far gelare il sangue nelle vene di tutti i tifosi dei Clippers dichiarando: “sono concentrato su questa stagione e su questa soltanto. Parleremo del mio futuro al momento opportuno. Se rimarrò sano, la decisione migliore per me sarebbe indubbiamente quella di non esercitare la player option e diventare free agent, anche se questo non significa che me ne voglio andare o che voglio comunque restare. Ne parleremo quando sarà il momento”.

Tradotto vorrebbe dire che la player option gli frutterebbe ‘solo’ 36 milioni, un rinnovo con gli stessi Clippers invece 39 (massimo salariale). Dunque non è detto che Kawhi Leonard, pur non esercitando la sua player option, non voglia restare ai Clippers. Quel che è certo è che a ‘The Claw’ non interessano soltanto i soldi: a fine stagione Kawhi Leonard valuterà di che pasta sono fatti realmente i Clippers. Se si dovesse materializzare un’altra debalce come quella della passata stagione che ha portato all’eliminazione dai Playoff in semifinale di Conference, Kawhi Leonard potrebbe pure offrirsi alla migliore contender disponibile per puntare ad un anello che i Clippers non hanno mai vinto e difficilmente vinceranno senza di lui.