fbpx

Look vintage, niente rosa-nero e nuovo simbolo: il Palermo celebra i suoi 120 anni con una nuova maglia

Il Palermo continua a celebrare il suo 120° anniversario dalla fondazione: il club siciliano vestirà contro il Bari una maglia dal look vintage

Le celebrazioni per i 120 anni di storia del Palermo continuano. Lo scorso 1° novembre il club siciliano ha emesso un francobollo speciale ed ha inaugurato il ‘Palermo Museum’ all’interno dello stadio Renzo Barbera, tempio del tifo rosanero ricco di cimeli che ricordano la storia della squadra. Il prossimo 23 dicembre, in occasione della partita casalinga contro il Bari, il Palermo vestirà una maglia speciale per celebrare, nell’ultima gara dell’anno, il 120° anniversario della fondazione del club. La divisa indossata guarda ovviamente al passato, ai primi anni del 1900 quando il club fu fondato dagli inglesi che si ispirarono ai colori del Racing FBC, il bianco e il blu, che sostituiranno per una volta i famosi rosa e nero. Se vedere nuovi colori sociali fa un certo effetto, lo stesso si può dire per lo stemma. Niente aquila, o meglio, non solo l’aquila: il celebre simbolo della squadra sicula sarà accompagnato da due scudi, uno bianco e blu e l’altro rosa e nero, i primi due simboli della società.

La presentazione è avvenuta in pieno stile vintage con i calciatori Andrea Accardi, Niccolò Corrado, Malaury Martin, Nicola Rauti e Michele Somma scelti come modelli con tanto di baffi, brillantina, pallone cucito e campi in terra battuta a simboleggiare il legame con il passato. La maglia, come detto, verrà utilizzata una sola volta, in occasione dell’ultima partita del 2020, per poi essere esposta nel museo del club. Il kit celebrativo è attualmente disponibile dal 18 dicembre in prevendita presso il SiamoAquile Bar&Store dello stadio Renzo Barbera e potrà essere ritirato il 24 dicembre.