fbpx

Liceo da Vinci e città metropolitana di Reggio: “in Calabria sulle tracce della Magna Grecia”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria: il Liceo Scientifico da Vinci e la Città Metropolitana hanno siglato un accordo per l’attuazione di un progetto denominato “In Calabria sulle tracce della Magna Grecia”

Nell’ambito dell’educazione linguistica, al fine di implementare la conoscenza della lingua madre anche mediante uno studio di carattere storico-sociale, il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” e l’Amministrazione Città Metropolitana di Reggio Calabria (Settore 5 Istruzione e Formazione Professionale diretto dal dott. Francesco Macheda) hanno di recente siglato un accordo per l’attuazione di un progetto denominato “In Calabria sulle tracce della Magna Grecia”. Scopo principale è quello di valorizzare la lingua grecanica tra le nuove generazioni e di far conoscere le diverse fasi che hanno caratterizzato la presenza della cultura greca nella provincia di Reggio Calabria.

Tale iniziativa nasce dalla sinergia e dalla collaborazione tra i due enti, il Liceo Da Vinci come scuola capofila/applicant e la Metrocity quale main partner, già impegnati lo scorso anno nell’attuazione di un progetto finalizzato al riconoscimento ed alla valorizzazione del dialetto reggino.

Siamo spinti dalla consapevolezza scientifica che la tutela e la valorizzazione delle minoranze linguistiche sia un elemento indispensabile per la comprensione e l’evoluzione del nostro sistema culturale identitario. E la lingua grecanica può rappresentare un punto virtuoso di congiunzione tra l’esigenza di salvaguardare le radici storiche e culturali della nostra terra e quella legata alla necessità di considerare tale valorizzazione come fattore di sviluppo e di crescita del nostro territorio”, sottolinea il Dirigente Scolastico Prof.ssa Giuseppina Princi.

In un momento storico segnato dalla globalizzazione e dal ruolo centrale dei media nella diffusione di diversi modelli di comunicazione, la conoscenza e la valorizzazione dell’identità grecanica può rappresentare un modo per riscoprire il valore della tradizione orale e della tutela di un patrimonio culturale che riflette l’unicità ed il fascino di un territorio in cui il passato magnogreco è ancora vivo e reale.

Il progetto prevede un percorso formativo inserito all’interno del monte ore curriculare e, con l’utilizzo della quota del curricolo locale, una attività di formazione destinata agli allievi delle classi terze della scuola secondaria di primo grado e del primo biennio della scuola secondaria di secondo grado. Durante la sua attuazione, inoltre, sarà supervisionato da un comitato scientifico di assoluto livello nominato e presieduto dalla dirigente Prof.ssa Giuseppina Princi.