fbpx

Iran: ambasciata a Roma, ‘Djalali ha mani macchiate di sangue’

Roma, 2 dic. (Adnkronos) – “La persona che ha martirizzato il dottor Fakhrizadeh, un grande scienziato, crede certamente di essere innocente, come Djalali, le cui mani sono macchiata dal sangue dei suoi compatrioti ed è stato condannato per spionaggio in tribunale con prove sufficienti. Quindi deve essere punito. Stop al doppio standard”. Così l’ambasciata iraniana a Roma si è espressa in un tweet sul caso di Ahmadreza Djalali, il medico iraniano la cui esecuzione, stando alla famiglia, è stata rimandata di alcuni giorni.