fbpx

Il prete tifa Fiorentina, l’omelia di Natale è anti-Juventus: i Re Magi diventano Vlahovic, Alex Sandro e Caceres

Il prete di Barberino di Mugello tifa Fiorentina e l’omelia di Natale diventa anti-Juventus: i Re Magi portano in dono i gol dello 0-3 della Viola

Non voglio mischiare il sacro e il profano, ma oggi i Re Magi si chiamano Vlahovic, Alex Sandro e Caceres, chi vuole mi intenda“. Questo è un estratto dell’omelia natalizia di don Stefano Ulivi, parroco di Barberino di Mugello e grande tifoso della Fiorentina, che nel mezzo del sermone di Natale ha infilato un riferimento calcistico piuttosto chiaro. I calciatori che hanno fatto gol (compreso lo sfortunato Alex Sandro, autore di un autogol) alla Juventus, hanno assunto le sembianze dei Re Magi portando in dono tanta gioia al popo viola. La notizia è diventata ben presto virale, tanto che il prete si è sentito quasi in dovere di ‘giustificare’, ai microfoni de ‘La Nazione’, la sua particolare omelia: “volevo che la gente sorridesse. Come faceva don Bosco con i ragazzi. Se si diventa musoni si vede tutto nero. E a me è venuta questa battuta per celebrare felici il Natale, il secondo che la mia gente passa in condizioni particolari. Non mi aspettavo tutti questi commenti. E non volevo dissacrare i Re Magi, né ovviamente la mia religione. Anzi quando sarà il momento farò un’omelia proprio sui Re Magi. Per me la Fiorentina è la città che amo. Ho gioito come ogni fiorentino. Penso che sia questo il clima con cui combattere anche la violenza. Lo sfottò è pace, sdrammatizzare è la cosa migliore. Scherzo spesso con gli juventini. E a Barberino ce ne sono tanti….