fbpx

Formula 1, Leclerc e la rivalità con Verstappen: “da piccoli non ci potevamo vedere!”

Photo by Dan Istitene/Getty Images

Charles Leclerc racconta la rivalità con Max Verstappen: fin da bambini i due sono stati sempre in forte competizione al punto da “non potersi vedere”

Charles Leclerc e Max Verstappen sono il presente e il futuro della Formula 1. I due giovani piloti, rispettivamente leader di Ferrari e Red Bull, sono i principali esponenti di una nuova generazione di talenti che nel ‘post Hamilton’ si contenderà la vittoria del Mondiale. Al giorno d’oggi Verstappen è già la spina nel fianco delle Mercedes, Leclerc invece, pur nelle difficoltà di una stagione orribile della Ferrari, ha dimostrato di avere la stoffa per poter puntare stabilmente al podio. I due erano dei ‘predestinati’ già dai tempi dei kart, quando battagliavano poco più che ragazzini e… non si potevano vedere!

Lo confessa Charles Leclerc in un’intervista natalizia rilasciata a ‘Sky Sport’ dichiarando: “da piccoli non ci potevamo vedere. Ma con il tempo, ora che siamo più maturi, parliamo e ci sono stati grandi progressi. Max è buon ragazzo alla fine, ma quando mettiamo il casco torna la competizione che c’era già al tempo dei kart. Diversi piloti hanno la mia stessa età, quindi c’è voglia di gareggiare”.