fbpx

Dpcm Natale, l’indiscrezione dal Governo sugli spostamenti fra Comuni il 25-26 dicembre e l’1 gennaio: si pensa a possibili modifiche

conte nuovo dpcm

Possibili modifiche  del Governo al Dpcm sul Natale soprattutto per quanto riguarda il divieto di spostamento fra comuni il 25-26 dicembre e l’1 gennaio

Il Dpcm sul Natale, che il Governo ha approvato nei giorni scorsi per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, ha fatto molto discutere soprattutto per un punto: il divieto di spostamento fra comuni nei giorni 25-26 dicembre e 1 gennaio per evitare i cenoni delle festività e creare quindi assembramenti. C’è chi, però, pur vivendo una situazione epidemiologica simile, non potrà spostarsi dal parente perché si trova – magari per pochissimi chilometri – in un altro comune.

E’ proprio per questo che si starebbe pensando a delle eventuali modifiche. Fonti parlamentari riferiscono all’Adnkronos di una interlocuzione con il Governo sulla questione ieri al Senato, in occasione della comunicazioni del premier Conte. E, a quanto viene riferito, il presidente del Consiglio sarebbe intenzionato a ragionare sull’ipotesi di una modifica della norma. Su questo punto, tra l’altro, è forte da giorni il pressing di una parte di maggioranza, soprattutto al Senato con il dem Andrea Marcucci e Davide Faraone di Iv.

Resta da capire come, eventualmente, potrebbero avvenire queste modifiche: se a cambiare sarà quindi il dl di Natale o verranno semplicemente aggiornate le Faq allargando i casi di necessità rispetto a quelli consentiti attualmente.