fbpx

Donazione organi: Sicilia e Calabria in fondo alla classifica delle Regioni, Reggio tra le città italiane meno “generose”

Lo studio ha fatto emergere una particolare differenza tra Nord e Sud

È Sassari la città più generosa d’Italia per la donazione di organi e tessuti. La città sarda, infatti, è in testa alla nuova edizione dell’Indice del dono, il rapporto del Centro nazionale trapianti che fotografa le dichiarazioni di volontà sulla donazione registrate negli ultimi 12 mesi nei Comuni italiani. Al momento del rinnovo della carta d’identità viene richiesto se donare o meno e Sassari, con un tasso di consenso superiore all’80%, ha raggiunto il miglior risultato complessivo tra le città con più di 100mila abitanti, superando sul podio Livorno e Trento. E’ il secondo anno per una città sarda (nel 2019 fu la volta di Cagliari, ora settima). Milano è diciottesima, ventisettesima Roma, entrambe con un indice vicino alla media nazionale.

Gli ultimi posti, invece, sono per Foggia (la grande città ‘meno generosa’ d’Italia), seguita in negativo da Catania, Reggio Calabria, Napoli e Palermo. Lo studio inoltre fa emergere un dato significativo: una forte differenza in termini di consenso alla donazione tra Nord e Sud. Provincia autonoma di Trento, Valle d’Aosta, Sardegna, Veneto e Friuli sono in testa tra i più generosi, mentre in coda c’è la Sicilia, preceduta da Campania, Calabria, Basilicata, Molise e Puglia.