fbpx

Diego Costa rescinde con l’Atletico Madrid: colpo a zero per le big di Serie A?

Foto Getty / d,vela

Diego Costa rescinde con l’Atletico Madrid e diventa un colpo a zero che fa gol a tanti club: le big di Serie A monitorano la situazione

Come un fulmine a ciel sereno dalla Spagna arriva una clamorosa novità di mercato: Diego Costa e l’Atletico Madrid si sono accordati per la risoluzione contrattuale. ‘Motivi legati alla famiglia’, alla base della scelta, più probabile il definitivo strappo con Simeone e la concorrenza di Joao Felix e Suarez. Il calciatore spagnolo è dunque libero di trovarsi una nuova sistemazione a parametro zero: se sceglierà però Real Madrid o Barcellona dovrà pagare una penale di 25 milioni, 5 invece se si accorderà con una squadra agli ottavi di Champions League.

L’Atletico Madrid ha confermato la notizia con una nota sul proprio sito ufficiale: “Atlético de Madrid e Diego Costa hanno raggiunto un accordo per la risoluzione del contratto dell’attaccante, che si sarebbe concluso il 30 giugno 2021. Il giocatore spagnolo-brasiliano ha chiesto al club il suo licenziamento per motivi personali pochi giorni fa e ha firmato questo martedì la risoluzione del contratto. Il club lo ringrazia per la sua dedizione in questi anni e gli augura buona fortuna per la prossima fase della sua carriera professionale“.

Photo by Aitor Alcalde/Getty Images

Diego Costa diventa dunque un nome interessante da prendere a parametro zero e anche le big di Serie A hanno drizzato le antenne. Al netto del caratteraccio e degli 8.5 milioni di stipendio percepiti in Spagna, l’attaccante ex Chelsea resta un bomber di spessore internazionale. Forte su di lui l’interesse dell’Arsenal, ad oggi destinazione più probabile, i rumor parlano di offerte dalla Cina e dal Brasile, suggestive ma forse per ‘svernare’ non è ancora il momento. In Serie A Milan, Inter e Juventus sono alla ricerca di un attaccante, ma nessuna delle 3 avrebbe l’interesse a puntare su Diego Costa: il Milan cerca un vice Ibra che si accontenti di giocare di meno e dalla personalità più mite; per la Juventus (che costringerebbe il calciatore a pagare 5 milioni di penale) il discorso è simile, con in più una concorrenza ben più folta davanti e Dybala che già fatica a trovare spazio; per quanto riguarda l’Inter, i dissapori con Antonio Conte ai tempi del Chelsea rappresentano un ostacolo, seppur una terza punta del calibro di Diego Costa l’allenatore salentino non la rifiuterebbe, anche a costo di dover fare i salti mortali per far giocare tutti.

Il Napoli aspetta Osimhen ed in attacc è al completo; Lotito difficilmente accontenterà le richieste economiche del giocatore per portarlo alla Lazio (anche qui con la penale di mezzo). Il ‘fit’ migliore in Serie A sarebbe quello nella Roma. I giallorossi, ogni sessione di mercato, si ritrovano sempre a fare i conti con le voci di una possibile partenza di Edin Dzeko. Il bomber bosniaco compirà 35 anni a marzo e questa potrebbe essere l’ultima vera occasione per guadagnare qualcosa dalla sua cessione sostituendolo, a costo zero, con un calciatore dalle caratteristiche simili e dallo spessore internazionale.