fbpx

Coronavirus: S&P, in 2020 Pil -7,2%, minore impatto lockdown seconda ondata (2)

(Adnkronos) – Ma – ammonisce S&P – “le celebrazioni natalizie saranno la cartina di tornasole” di questo scenario e il virus “potrebbe ripresentarsi dopo Natale o una terza ondata potrebbe emergere prima che il vaccino sia distribuito in modo sufficientemente ampio tra la popolazione”.
Per l’agenzia “i rischi per le nostre prospettive macroeconomiche rimangono orientati al ribasso, ma sono leggermente più equilibrati rispetto a tre mesi fa”.
“Le nostre previsioni potrebbero anche non rendere abbastanza giustizia al piano di ripresa dell’UE, dati gli alti effetti moltiplicatori che potrebbero avere”ha affermato Sylvain Broyer, capo economista dell’EMEA di S&P. Anche se c’è “un’idea chiara di quante sovvenzioni riceveranno i paesi dell’UE” resta tuttavia, conclude l’agenzia, “incertezza su quando il denaro arriverà effettivamente e come gli Stati membri ne faranno uso”.