fbpx

Il calabrese Liguori nuovo questore di Pescara: “darò il mio contributo alla città”

Liguori nuovo questore Pescara è nato in Calabria ed è entrato in Polizia nel 1986

Sono qui per cercare di dare il mio contributo alla citta’ e al territorio provinciale. Amo il mio lavoro e questo incarico mi lascia molto soddisfatto. Sono arrivato questa mattina e non conosco ancora la situazione locale. E’ quello che imparero’ a fare. Il crimine, pero’, non ha province, non conosce frontiere“. Si presenta cosi’, nel primo giorno di servizio, il nuovo questore di Pescara, Luigi Liguori, che prende il posto di Francesco Misiti, andato in pensione dopo quattro anni nel capoluogo adriatico. Liguori, dopo una visita al Prefetto, Giancarlo Di Vincenzo, ha incontrato i giornalisti nel corso di una videoconferenza: “Ho scelto questa modalita’ – ha detto – perche’ e’ importante rispettare le norme anticontagio“. La Questura di Pescara, secondo il nuovo questore, “funziona benissimo, ma si puo’ sempre migliorare. Ho chiesto al responsabile dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico (Upgsp) – afferma – dopo quanti squilli rispondiamo al telefono. Mi ha detto dopo due, tre squilli: dobbiamo lavorare per arrivare a due“. Nel sottolineare l’importanza del “lavoro di squadra“, Liguori definisce quello italiano come un “modello organizzativo che ci invidiano all’estero“. Spiegando di non sapere ancora quale tipo di criminalita’ si trovera’ davanti, il questore afferma che “la criminalita’ va affrontata, sia se di tipo comune sia se di tipo organizzato“, perche’ “al crimine non si puo’ dare il tempo di diventare importante“. Nella sua lunga esperienza, il questore ha gia’ avuto a che fare con l’Abruzzo: “Quando ero alla Direzione investigativa antimafia (Dia) – racconta – Pescara e la costa abruzzese erano tra le mete privilegiate della criminalita’ organizzata di Cerignola (Foggia). Poi, ancora, tra il 2009 e il 2015, quando ero direttore della Nona Zona della Polizia di Frontiera, per le regioni Puglia, Abruzzo e Molise“. Nato in Calabria, 59 anni, Liguori entra in Polizia nel 1986, nel Reparto Mobile di Genova, citta’ in cui poi sara’ anche capo delle Volanti.