fbpx

L’arbitro Orsato “tifa” Vicenza e finisce nella bufera: “La seguo esasperatamente, ieri sapevo arrivassero i tre punti”

Arbitro Daniele Orsato Marco Luzzani/Getty Images

Daniele Orsato di Schio, arbitro internazionale, è finito nella bufera per una frase sul Vicenza di Mimmo Di Carlo, squadra che “segue esasperatamente”

Che un arbitro possa provare una forte simpatia verso una squadra di calcio, ci può pure stare. Che possa tifare per qualcuna, anche. In fondo, i direttori di gara sono esseri umani come tutti, nati e cresciuti in un quartiere e identificatisi in una maglia, in una squadra del cuore. Che, però, lo enfatizzino o lo mostrino pubblicamente in maniera eccessiva, quello è già più “pericoloso”, perché forse rischia di creare un po’ di caos. E infatti, puntuale, arriva la bufera nei confronti di Daniele Orsato, arbitro internazionale di Schio e direttore di gara dell’ultima finale di Champions League.

Ecco, Orsato tifa Vicenza. E non lo ha di certo nascosto: “Esasperatamente io seguo il Vicenza, ieri sera guardavo la partita, poi stamattina mi sono sentito con un messaggio con Gianni Grazioli (direttore generale dell’Aic e anch’egli di Vicenza, ndr) e anche ieri sera speravo arrivassero ‘sti tre punti benedetti – ha detto alla trasmissione “Rigorosamente calcio” sull’emittente locale Tva Vicenza – Vi seguo, anche la tua trasmissione la seguo, sento le telecronache e con quanto amore spingiamo questo Vicenza, speriamo ci sia un’inversione nei risultati e che Di Carlo possa portare la squadra sempre più in alto, speriamo. In bocca al lupo a tutti e soprattutto al Vicenza, forza Vicenza”.

Una gaffe “in buona fede”, ma evitabile, considerando l’unificazione di Can A e Can B da quest’anno e la possibilità che un direttore di gara di Serie A arbitri una sfida cadetta. Per l’appunto, tra l’altro, Orsato ha diretto proprio la gara inaugurale di quest’anno in B, Monza-Spal.