fbpx

Vaccino (particolare) sicuro anticovid attuato da don Giovanni Zampaglione

“E’ ancora tempo di Covid , e’ di nuovo tempo di  distanziamento .Bisogna stare lontani,  lavarsi le mani, utilizzare le mascherine e attenersi a tutte le indicazioni del Ministero della Salute per il bene personale e collettivo. Questo e’ cio ‘ che ci viene detto giornalmente…Questo Covid-19 ,sostiene il  parroco don Giovanni Zampaglione sta contaminando milioni di corpi ma come possiamo impedire che contamini anche i cuori? Da quando abbiamo riaperto le chiese(18 maggio) la nostra vita di fede e’ stata continuamente messa alla prova per vedere se regge all’urto di un attacco  potente  come quello contenuto nel coronavirus che ci assedia. In questi giorni e’ stato annunciato dalla Pfizer l’arrivo del vaccino contro il Covid anche se i tempi non saranno brevi. Nell’attesa del vaccino mi permetto di offrire alle mie due comunita’ di Roghudi e Marina di S. Lorenzo e ad ogni persona di buona volonta’, un particolare “vaccino” (sicuro) anticovid che permetta ad ognuno  di vivere appieno la propria vita di fede.

Ecco le mie indicazioni da prendere a “dosi” quotidiane :

1) MANTENERE LA DISTANZA…DAL PECCATO; …Purtroppo la pandemia ha reso la gente piu’ “cattiva” sostiene don Giovanni Zampaglione  ecco perche invito ognuno a prendere la distanza da tutto cio’ che ci allontana da Dio 2)INDOSSARE LE MASCHERINE …DELL’AMORE…Oggi le mascherine che mettiamo ogni giorno non permettono di conoscere l’altro.A volte indossiamo le “mascherine” dell’ odio, della vendetta, della guerra…..Che tristezza!!! Il modo migliore e ‘  toglierci, liberarci da queste maschere e indossare quelle dell’amore verso Cristo e verso il prossimo…
3) FARE IL TAMPONE…DELLA RICONCILIAZIONE; …Questo tampone  e’ “gratuito” e lo puoi fare ogni  volta che ti allontani da Gesu’ .Lui e’ il buon Samaritano della nostra vita e ci aspetta sempre per farci il  “tampone della misericordia” per  alleviarci da ogni sofferenza e infonderci tanto coraggio e forza.
4)USARE LA PROTEZIONE DEL ROSARIO;……Un modo per investire questo tempo e’ la preghiera del Rosario. Invito tutti a prendere la corona del rosario e a pregare il Signore Iddio.
5)ASSUMERE IL VACCINO DELL’ EUCARESTIA;…..Dopo il 18 maggio tantissima gente continua ad aver “paura”del coronavirus e non viene in chiesa , anche se e’ un luogo sicuro . Invito le mie due comunita’ di Roghudi e Marina di S.Lorenzo e ogni buon cristiano ad assumere ogni domenica una “dose” del vaccino e di partecipare al giorno del Signore perche’ l’Eucarestia  come affermava il beato Carlo Acutis e ‘ la nostra “autostrada” verso il Cielo. CORAGGIO!!!  Tra un mese sara’ Natale –conclude don Giovanni Zampaglione -apriamo il cuore a Dio che si e’ fatto compagno di strada dell’umana fragilita’  ed e’ stato capace di vincere ogni distanziamento”.