fbpx

USA – Manifestazione pro-Trump davanti alla Casa Bianca, i sostenitori accusano Biden: “fermate questo furto!” [GALLERY]

  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Joshua Roberts
    Foto Getty / Joshua Roberts
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
  • Foto Getty / Tasos Katopodis
    Foto Getty / Tasos Katopodis
/

Manifestazione pro-Trump davanti alla Casa Bianca, migliaia di sostenitori del presidente uscente mettono in discussione la vittoria di Joe Biden

Migliaia di persone si sono radunate a Washington per manifestare in favore di Donald Trump. I sostenitori del presidente uscente non riconoscono la regolare vittoria di Joe Biden, cavalcando le accuse mosse da Trump relative a presunti brogli elettorali. Fra cartelli e striscioni le scritte più gettonate sono state: “Ferma il furto”, “Altri quattro anni”, “Il miglior presidente di sempre” e “Trump 2020: fai restare grande l’America”. Trump ha salutato i suoi sostenitori dall’auto presidenziale, mentre si recava al campo da golf in Virginia, come sabato scorso.

Fra i manifestanti che si sono riuniti a Freedom Plaza, vicino alla Casa Bianca, erano presenti anche membri dei Proud Boys, gruppo suprematista bianco di estrema destra, il cui fondatore ha annunciato di recente la “svolta razzista e nazista“. Nel pomeriggio è prevista una marcia verso la Corte Suprema, nel quale gli elettori conservatori chiedono di ribaltare il responso del voto del 3 novembre: l’allerta è massima perchè è prevista anche una contro-manifestazione dei manifestanti anti-Trump.