fbpx

Università di Messina: prorogati al 31 dicembre senza aggravio di mora i termini per le immatricolazioni

Università di Messina: prorogati al 31 dicembre senza aggravio di mora i termini per le immatricolazioni, al via le procedure per il reclutamento di 89 docenti

Si sono tenute le sedute di Senato e Cda dell’Ateneo, di seguito le principali misure deliberate. Il termine delle immatricolazioni per l’A.A. 2020/21 è stato prorogato 31 dicembre 2020, senza pagamento di mora. Agli studenti, che hanno già corrisposto l’onere aggiuntivo di € 50,00, sarà applicato uno sconto nella medesima misura sul pagamento della prima rata del COA. Per agevolare le iscrizioni, inoltre, gli studenti non in regola con il pagamento delle tasse che hanno usufruito della misura straordinaria “Salva studenti” relativamente all’A.A. 2018-2019, laddove ne ricorrano le condizioni, potranno avvalersi dell’applicazione della stessa anche per l’anno accademico 2019-2020. Infine, gli studenti che sosterranno gli esami di profitto entro la sessione di dicembre 2020 e che conseguiranno il titolo nella sessione di laurea straordinaria di marzo 2021 non sono tenuti al rinnovo dell’iscrizione per l’a.a. 2020-2021. Per quanto riguarda gli appelli è stata prevista una sessione aggiuntiva per gli esami nel mese di dicembre 2020 per tutti gli studenti aventi diritto, la sessione di laurea di dicembre 2020 potrà subire un prolungamento nel mese di gennaio 2021 ed è stata confermata, anche per l’A.A. 2019-2020, una ulteriore sessione di laurea nel mese di marzo 2021.

Senato CdA hanno deliberato, inoltre, l’avvio delle procedure per la chiamata nel ruolo di 89 docenti, 44 di prima e 45 di seconda fascia, di questi ultimi 20 posti a valere sul Piano straordinario del D.M. 84/2020 che verrà attuato in quattro fasi, con un finanziamento dell’Ateneo di 16.855 euro, al fine di massimizzare il reclutamento. Nel corso delle sedute, inoltre, è stato rinnovato l’incarico di Garante degli Studenti, Dottorandi e Specializzandi all’avv. Francesca Starvaggi per un ulteriore triennio decorrente da gennaio 2021 ed ha avuto luogo l’elezione di un componente esterno in seno al Consiglio di Amministrazione, per il completamento del mandato relativo al triennio 2018-2021, al terzo turno di votazione, con i12 preferenze, è stato eletto il Dott.Giuseppe D’Ascoli, funzionario del Ministero dello Sviluppo Economico. Senato e CdA, conformemente a quanto richiesto dal Cusi e dal Cus, hanno autorizzato la prosecuzione dell’attività di transazione per la definizione bonaria dei rapporti nascenti dalla rescissa Convenzione.