fbpx

Trenitalia: da oggi in Calabria il quarto nuovo treno pop

In Calabria arriveranno, inoltre, 10 treni elettrici a media capacità e 13 innovativi diesel-elettrici, treni prodotti in parte nello stabilimento Hitachi di Reggio Calabria

Da oggi in circolazione sui binari calabresi anche il quarto nuovo treno Pop previsto da Trenitalia (Gruppo FS Italiane) per l’anno in corso. Un ulteriore passo avanti per il rinnovamento dei treni in Calabria dopo l’arrivo, lunedì scorso, del primo treno Pop. Rispettando la tempistica indicata nel Contratto di Sevizio firmato con la Regione meno di un anno fa, Trenitalia continua a fornire il suo contributo in questo momento difficile per il Paese, con la convinzione che al più presto la situazione potrà migliorare. I nuovi treni rientrano nei Contratti di Servizio di lunga durata che Trenitalia ha firmato con le singole Regioni, assicurando così importanti investimenti con ricadute positive per la qualità del servizio e per l’intero indotto industriale italiano.

Entro il 2024, saranno 27 in tutto i nuovi convogli, che ridurranno sensibilmente l’età media della flotta regionale. In Calabria arriveranno, inoltre, 10 treni elettrici a media capacità e 13 innovativi diesel-elettrici, treni prodotti in parte nello stabilimento Hitachi di Reggio Calabria, fornitore di Trenitalia anche per l’intero territorio nazionale. Lafornitura dei treni rientra nel Contratto di Servizio della durata di 15 anni tra Regione Calabria e Trenitalia, che prevede circa 300 milioni di investimenti, la maggior parte dei quali – 210,2 milioni di euro – è destinata all’acquisto di nuovi treni; 98 milioni di euro saranno invece investiti per la manutenzione dei treni e per migliorare le attività industriali sul territorio.

Pop: la nuova generazione dei treni regionali

Tecnologicamente avanzati, ecologici e facilmente personalizzabili: sono i nuovi treni regionali Pop commissionati da Trenitalia ad Alstom.

Caratteristiche tecniche

Elettrico, mono piano, a 3 o 4 casse, dotato di 4 motori di trazione il nuovo Pop, che fa parte della famiglia Coradia Stream, viaggerà a una velocità massima di 160 km/h e potrà ospitare circa 500 persone, con oltre 300 posti a sedere nella versione a 4 casse, e circa 400, con 200 sedute in quella a 3 casse. Personalizzabile con un’enorme varietà di interni e accessori. Il nuovo treno costituisce la quarta generazione, evoluzione di un modello già esistente, già in servizio commerciale in dieci regioni italiane. Il treno è conforme alle Specifiche Tecniche di Interoperabilità (STI).

Spazio e accessibilità

Nel nuovo treno Pop, le carrozze spaziose offrono aree di seduta ampie per i viaggi di media durata tipici del servizio regionale e interregionale, mentre le sedute singole o quelle longitudinali e il facile accesso nell’area del vestibolo sono adatti per i viaggi di breve durata tipici del servizio suburbano. Le sedute sono dotate di prese per alimentazione di PC, tablet e cellulari. L’illuminazione è ottimizzata grazie a grandi finestrini che consentono un maggior ingresso di luce naturale. La circolazione dei passeggeri è facilitata da ampi corridoi adatti alle persone a ridotta mobilità.

I livelli di rumore e le vibrazioni ridotti al minimo consentono a Pop di offrire un viaggio tranquillo e confortevole. Le temperature nelle carrozze vengono modulate grazie a un impianto di condizionamento potenziato. La struttura e le caratteristiche della cassa in alluminio contribuiscono a migliorare l’isolamento termico, pertanto i tempi di raffreddamento durante la stagione estiva e di riscaldamento durante quella invernale sono stati ulteriormente ridotti. Il monitoraggio dell’anidride carbonica consente di regolare la quantità d’aria fresca proveniente dall’esterno. I sedili cantilever senza appoggi a pavimento consentono più igiene e un’agevole pulizia.

Pop è un treno high tech: più comfort e informazioni ai passeggeri

Il nuovo treno Pop è dotato di un sistema informativo integrato con l’infrastruttura di terra di Trenitalia e offre un servizio di informazione e intrattenimento audio video con numerosi display LCD su ciascun veicolo visibili da tutte le aree, predisposizione per la rete Wi-Fi, la sicurezza dei passeggeri è garantita da un sistema di telecamere digitali di videosorveglianza con visualizzazione sui monitor nei comparti delle immagini riprese. Sistemi integrati per il conteggio dei viaggiatori permetteranno di monitorare in tempo reale il numero di passeggeri presenti a bordo.

Monitor più grandi consentiranno un’agevole lettura delle informazioni ai passeggeri sugli aggiornamenti del traffico in tempo reale, sulle condizioni meteorologiche e sulle attrazioni turistiche locali e diffonderanno le immagini live catturate dalle telecamere aumentando la sicurezza percepita dal passeggero. Il sistema informativo per i passeggeri presente in ciascuna carrozza utilizza monitor e display disposti in modo ergonomico e dotati di un sistema di diffusione del suono.

Più treni in un unico treno: Pop è facilmente personalizzabile

I treni Pop sono facilmente riconfigurabili. L’architettura consente alle Regioni di personalizzare il layout degli interni e modificare la disposizione dei sedili secondo la tipologia di servizio. Possono essere inseriti sedili aggiuntivi per i viaggi più lunghi, o un numero minore di sedili e un maggiore spazio in piedi per le tratte più brevi. I treni Pop hanno una capacità di trasporto fino al 15 per cento superiore rispetto alla precedente generazione, oltre a 6porta biciclette di serie. Le zone interne possono essere adattate alle regioni e alle stagioni.

Un treno amico dell’ambiente e del risparmio energetico

I nuovi Pop rispondono alla politica di sostenibilità ambientale e sono riciclabili per il 96 per cento. Consumano il 30 per cento di energia in meno rispetto alla precedente generazione. Nessun solvente o altra sostanza chimica tossica utilizzati nel processo di produzione dei treni. I sistemi di condizionamento dell’aria e di ventilazione sono regolati in funzione del numero dei passeggeri. La chiusura delle porte è programmata al fine di evitare la dispersione termica. La modalità Eco viene attivata quando è necessario. L’illuminazione per i passeggeri, a LED, si regola automaticamente sulla base della luce esterna.

Treni pop, Catalfamo: “impegno portato a termine”

«Un impegno che avevamo preso con l’utenza e le associazioni. La Giunta regionale si è spesa molto per confermare questa convenzione, che aveva bisogno di un nuovo impegno di spesa, ed è riuscita a portarlo a termine».

È quanto ha dichiarato l’assessore regionale ai Trasporti, Domenica Catalfamo, oggi a Reggio Calabria per la partenza dell’ultimo dei 4 treni Pop, programmati entro il 2020, nell’ambito del contratto di programma sottoscritto fra Regione Calabria e Trenitalia.

«PIÙ POSSIBILITÀ PER GLI UTENTI»«I mezzi – ha spiegato Catalfamo – fanno parte dei 27 che partiranno entro il 2024. Si tratta di un treno innovativo, non solo sotto l’aspetto del design e del confort, ma anche sotto l’aspetto tecnologico».«Il treno Pop – ha continuato l’assessore – è molto importante per abbattere le barriere architettoniche. Il pianale consente l’agevole accesso degli utenti in carrozzina e degli utenti che utilizzano la bicicletta elettrica, nel segno del trasporto integrato e della multimodalità».«Vogliamo assolutamente proseguire – ha concluso Catalfamo – su questo percorso. Utilizzando questi treni, mi auguro dei risultati nel trasporto interno regionale, con dei collegamenti attesi da tanti anni e che speriamo a brevissimo di portare a compimento».