fbpx

Regioni chiuse, porti aperti: altri 177 migranti arrivano Sicilia, nave fa rotta verso Messina. Se positivi, faranno aumentare l’indice Rt anche se si sono contagiati fuori Regione [DETTAGLI]

Migranti: continuano senza sosta gli sbarchi a Lampedusa

Continuano senza sosta gli sbarchi a Lampedusa, nell’Agrigentino, dove in poco più di 12 ore sono arrivati 177 migranti, anche dopo la dichiarazione delle chiusure Regionali per la seconda ondata della pandemia di Coronavirus annunciate ieri sera dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Dopo che un barcone con a bordo 71 persone è giunto ieri sera, intorno alle 19.30, direttamente sulle coste della più grande delle Pelagie, nella notte si sono registrati altri due sbarchi autonomi di 89 e 17 migranti. Insieme agli approdi proseguono anche le attività di svuotamento dell’hotspot ormai al collasso. Circa 80 sono stati trasferiti ieri a bordo del traghetto per Porto Empedocle, mentre continuano le operazioni di imbarco sulla nave quarantena Allegra, che dovrebbe poi fare rotta verso Messina. Stamani, intanto, a Lampedusa è attesa la Rhapsody.
Qualora questi immigrati, anche solo in parte, risulteranno positivi al tampone per accertare il contagio da Covid-19, verranno contegiati nel bollettino regionale facendo aumentare ulteriormente l’indice Rt in modo “falsato”, perchè questi contagi non sono avvenuti in Sicilia.

Calabria e Sicilia sono le uniche due Regioni d’Italia in cui l’andamento dell’indice Rt, scelto tra gli indicatori del Comitato Tecnico-Scientifico con cui il Governo basa le scelte per decretare le zone rosse, è fortemente influenzato dal periodico – ormai quotidiano – arrivo dei migranti positivi al Covid-19.

Cornuti e mazziati