fbpx

Sanità, Sgarbi: “rispetto per Spirlì che ha difeso la Calabria. Non è terzo mondo, Gino Strada non sarebbe la soluzione giusta” [VIDEO]

Alcune considerazioni del critico d’arte Vittorio Sgarbi in merito alla sanità in Calabria e all’ultima vicenda che ha coinvolto Gino Strada

“Alcuni esperti hanno dimostrato i danni che la mascherina provoca alla salute e al cervello. Se fosse così davvero importante e fondamentale per l’uomo, non l’avrebbe direttamente creata Dio?”. E’ così che afferma in un video pubblicato su YouTube il deputato Vittorio Sgarbi“Nei bambini la sua funzione è addirittura criminale, perché la carenza di ossigeno inibisce lo sviluppo del cervello e genera problemi che non possono poi essere risolti”, afferma il noto critico d’arte riprendendo le affermazioni di una nota neurologa. Questa premessa per ricollegarsi al discorso della sanità in Calabria, dove recentemente il Governo italiano ha nominato e poi subito fatto dimettere il dott. Giuseppe Zuccatelli.

“Mentre da Palazzo Chigi è stato fatto il nome di Gino Strada, uno che si occupa di emergenze nel terzo mondo, è stato assunto come neo commissario il prof. Gaudio. Nessuno vuol parlare male di lui, ma si legge che abbia un’indagine in corso, sembra che li scelgano apposta. E intanto – continua Sgarbi – Strada scrive sui social di non essere a conoscenza di un possibile tandem con Gaudio. Insomma, questa è la serietà del Governo. Un Governo che colora l’Italia, che impone la mascherina. Provo simpatia per il presidente ff Spirlì, il quale aveva affermato che alla Calabria non serve Gino Strada, senza criticare la persone, ma semplicemente facendo notare che quel modello non sarebbe utile in questa situazione alla sua Regione. Qui rispondo al Sindaco di Milano Sala, che ha preso le difese di Gino Strada. Io dico che nessuno deve giocare con persone come Spirlì, che ha chiesto rispetto per i calabresi, pretendendo di trovare un commissario calabrese e non una persona proveniente da fuori, che considerasse la Calabria come il terzo mondo. E’ stato coraggioso Spirlì perché ha difeso dai luoghi comuni, cui è servo Sala, la sua Regione. Bene Gino Strada, ma non è lui la soluzione a tutto”, ha concluso Sgarbi.