fbpx

Rifiuti a Reggio Calabria, la proposta dei consiglieri di minoranza: “istituire una commissione consiliare straordinaria

Reggio Calabria, il Capogruppo di Forza Italia Milia è il primo firmatario di una proposta, sottoscritta da tutta la minoranza, che richiede l’immediata creazione di una commissione che stili una vera e propria mappatura della problematica rifiuti in città

Il “secondo tempo” tanto acclamato dalla Giunta ed atteso dalla popolazione tarda ad arrivare, apparendo sempre più come un “cooling break” di ristoro piuttosto che un periodo per ritrovare coesione e idee e metterle in pratica con urgenza, così come la situazione richiederebbe: il tema rifiuti è sempre più “caldo” e  la tanta attesa risoluzione della “piaga” rifiuti non sembra affatto vicina”, è quanto afferma Federico Milia, capogruppo di Forza Italia, in Consiglio Comunale. “Non possiamo rimanere a guardare: ho appena redatto, sottoscritto e presentato una proposta, firmata anche dai miei colleghi di minoranza, in cui richiedo con forza l’istituzione di una commissione straordinaria, in ottemperanza all’art.19 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio, capace di mappare la problematica dell’abbandono dei rifiuti in città”, prosegue Milia: “Come ho evidenziato nella proposta, le vere e proprie discariche abusive nelle vie della città e i frequenti accumuli di rifiuti che si vanno a creare, possono essere contrastati innanzitutto avendo una mappatura chiara dei luoghi esatti dove avvengono questi “abbandoni”, grazie anche all’apertura di un portale web atto alla raccolta delle segnalazioni dei cittadini e alla raccolta dei dati utili”, aggiunge Milia.Il lavoro della Commissione, si legge anche nel testo: “avrà durata di sei mesi e non graverebbe alcun costo a carico dell’ Ente”.

Ordine del giorno

Consiglio comunale del 20\11\2020

OGGETTO: “Istituzione commissione consiliare straordinaria per la mappatura della situazione di emergenza ambientale in atto (abbandono di rifiuti sul territorio)’’

PREMESSO

-che appare improcrastinabile procedere alla istituzione di una Commissione speciale con l’incarico di monitorare e tracciare la presenza dei rifiuti solidi urbani e speciali presenti abusivamente sul territorio cittadino;

-che l’art. 19 – Istituzioni Commissioni Consiliari speciali – del vigente Regolamento per il funzionamento del Consiglio e delle Commissioni Consiliari dispone che “Il Consiglio comunale può istituire, nel proprio ambito, Commissioni Speciali, per lo studio e l’impostazione di piani, progetti o interventi di particolare rilevanza, che non rientrano nella competenza ordinaria delle commissioni permanenti. Nell’atto istitutivo viene indicata, la composizione, viene designato il coordinatore, fissato l’oggetto per il mandato e fissato il termine entro il quale la commissione deve riferire al Consiglio’’

 -che l’istituenda commissione è finalizzata a monitorare l’emergenza rifiuti in atto nel territorio, nonché a mappare i siti in cui sono state create discariche abusive o dove sono presenti cumuli di rifiuti

-che l’istituenda commissione è commissione speciale, come previsto dal suddetto art. 19, ed ha la precisa funzione di ottimizzare la raccolta straordinaria dei rifiuti oggi troppo approssimativa e con particolare pregiudizio per le zone periferiche

– che la stessa dovrà terminare i lavori di mappatura entro 6 mesi dall’inizio della sua istituzione, presumibilmente prevista in data 1\12\2020

– che la commissione monitorerà lo stato dei luoghi, comprese le spiagge e il litorale, con sopralluoghi congiunti tra i membri della commissione stessa e un tecnico del settore Ambiente dell’amministrazione comunale; elaborerà iniziative e proposte da sottoporre al Consiglio Comunale volte a migliorare le condizioni ambientali del territorio; determinerà i criteri di risoluzione delle problematiche che di volta in volta verranno trattate, e in particolar modo dell’organizzazione della gestione di raccolta straordinaria.

-che per assicurare il funzionamento di tale commissione sarà necessario dotarla di strumenti di segnalazione sul servizio di raccolta rifiuti e sulla presenza di rifiuti illegali e/o mini discariche abusive, senza costi a carico dell’Ente

-che lo strumento individuato è la creazione di un portale web in cui i cittadini potranno segnalare disservizi e/o anomalie in ordine alla raccolta rifiuti o alla presenza di rifiuti illeciti o discariche abusive.

-che inseguito alla segnalazione la commissione organizzerà i lavori di raccolta straordinaria seguendo un criterio basato sulla cronologia delle segnalazioni ed entità delle stesse;

Tutto ciò premesso

SI CHIEDE

L’Istituzione della commissione consiliare straordinaria per la mappatura della situazione di emergenza ambientale in atto (abbandono di rifiuti sul territorio).

I Consiglieri:

Federico Andrea Milia

Antonino Caridi

Antonino Maiolino

Demetrio Marino

Massimo Ripepi

Giuseppe De Biasi

Guido Rulli

Saverio Anghelone

Nicola Malaspina

Antonino Minicuci