fbpx

Reggio Calabria, opera di Tresoldi sul Lungomare. Querela-denuncia di Vox Italia: “apparsi elementi che possono configurare reato nello spendere denaro pubblico”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria, opera di Tresoldi sul Lungomare. Querela-denuncia di Vox Italia: “con difficoltà siamo riusciti a poter prendere visione di alcuni documenti e sono apparsi elementi che possono configurare reato nello spendere denaro pubblico”

“Il circolo Vox Italia Reggio Calabria, da luglio ha avviato approfondimenti e analisi sull´opera dell’artista Tresoldi, consistente in 46 colonne dell’altezza di 8 metri in materiale di rete elettrosaldata, ubicata all´inizio del Lungomare in un´area verde di circa 2.500 mq. Il costo dell’Opera, comunicato in vare sedi dai media locali e nazionali è stato di 950.000 euro (IVA inclusa). Il sindaco ha data parecchia enfasi a tale opera erigendola quasi a simbolo della nuova fase di rinascita verso la quale avrebbe condotto la città. Opera inaugurata il 12 settembre con tanto di cerimonie, feste, musica e rilevanza nazionale e internazionale. Uno dei maggiori investimenti in arte nella nostra città negli ultimi decenni.” E’ quanto scrive in una nota il Coordinatore Regionale Calabria, Giuseppe Modafferi. “Gli aderenti a Vox Italia Reggio Calabria, raccogliendo i sentimenti di dubbio che provenivano da varie parti, hanno avviato uno studio sul procedimento messo in atto per pervenire ad una spesa consistente, uno studio reso difficoltoso in quanto sul cosiddetto portale trasparenza non si riscontrava alcun tipo di documento, abbiamo sollevato i nostri dubbi a settembre sul costo che a nostro avviso appariva eccessivo. Con difficoltà siamo riusciti a poter prendere visione di alcuni documenti e sono apparsi elementi che possono configurare reato nello spendere denaro pubblico, pertanto abbiamo deciso di raccogliere la documentazione disponibile e produrre una denuncia querela” presentata in data 13 Novembre alla Procura di Reggio Calabria (allegata alla presente). L´elemento che crea forti dubbi sulla correttezza della spesa è che dal contratto stipulato con l´impresa Subdivo srl (impresa che ha realizzato i lavori per conto di Tresoldi) erano previste 74 (settantaquattro) colonne per un corrispettivo di 950.000 euro (IVA inclusa), di fatto sono state realizzate solo 46 (quarantasei) colonne ed il valore comunicato dai media e dal sindaco rimane di 950.000 euro. Se dovesse essere vero è evidente il grave danno arrecato alla cittadinanza che si vede privata di 28 colonne inizialmente pattuite. Non vorremmo che tale Opera diventi simbolo di superficialità, di incompiutezza o peggio di distrazione di fondi pubblici“, conclude.