fbpx
MALTEMPO,
ALLERTA METEO IN CALABRIA E SICILIA:
LA DIRETTA SU www.meteoweb.eu

Reggio Calabria, la nomina di Zuccatelli spacca la maggioranza in Comune: aspre critiche da Falcomatà, ma Quartuccio e gli esponenti Leu difendono il nuovo commissario

La scelta del Ministro Speranza di nominare Zucatelli nuovo commissario alla sanità calabrese non soddisfa neanche gli esponenti della maggioranza nel Comune di Reggio Calabria

Le dimissioni del commissario Saverio Cotticelli avrebbero dovuto serviti a riportare il sereno nella clima tempestoso della sanità in Calabria, in realtà però la nomina di Giuseppe Zuccatelli non ha fatto altro che generare ulteriori polemiche. Intanto per quella frase shock in cui si è pronunciato sull’utilizzo delle mascherine, poi anche per i suoi rapporti stretti con Bersani e il Ministro Speranza, oltre a vicende più generali che sono venute fuori durante la trasmissione “Non è l’Arena” condotta dal giornalista Giletti. Questa situazione non è adesso solo criticata dai maggiori esponenti dell’opposizione, tramite le parole di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, ma anche dalle istituzioni locali più vicine al Governo. Durante la manifestazione di venerdì sera organizzata da 97 sindaci della Città Metropolitana di Reggio Calabria, si era chiesto a gran voce che la scelta del nuovo commissario sia condivisa appunto coi rappresentanti delle amministrazioni del territorio.

Questo però non è avvenuto e ciò ha provocato la reazione del Sindaco Giuseppe Falcomatà, il quale con una nota ufficiale ha commentato: “Pur non esprimendo giudizi sulla qualità della persona individuata, non possiamo che constatare, con grande rammarico, che il metodo utilizzato sia esattamente lo stesso che come sindaci abbiamo contestato. Nonostante la richiesta di coinvolgimento avanzata da tutti i sindaci della Città Metropolitana – ha aggiunto il sindaco – assistiamo all’ennesima nomina calata dall’alto, senza alcuna concertazione, senza alcuna condivisione, senza il coinvolgimento del territorio e di chi quotidianamente lo rappresenta. Proprio per questo, la protesta dei sindaci continuerà nelle sedi opportune”.

La nomina del commissario Giuseppe Zuccatelli è riuscita inoltre a spaccare la maggioranza all’interno di Palazzo San Giorgio. “Accogliamo con favore la nomina del dott. Zuccatelli individuato dal Governo Conte che, da quanto si legge, è manager esperto nel campo della sanità”, ha commentato il capogruppo di Articolo Uno Filippo Quartuccio in Consiglio Comunale. “Purtroppo la nostra Regione non ha avuto esperienze positive con i commissariamenti nella sanità ma vogliamo credere che questa sia la volta buona”, ha continuato. Ne prende le difese anche il segretario metropolitano di Articolo Uno Alex Tripodi: “Zuccatelli è un medico ed un manager di altissimo profilo ed esperienza. L’ipocrisia della destra e la strumentalizzazione ignobile”. Insomma, la scelta sul neo commissario accontenta soltanto i rappresentati di Liberi e Uguali, nonché il partito del Ministro Speranza. Intanto l’emergenza Coronavirus avanza e per la Calabria non si vede ancora la luce in fondo al tunnel.

Reggio Calabria, Forza Italia: “sconcertati per l’ennesima divisione del Sindaco e della maggioranza sul tema sanità”