fbpx

Reggio Calabria, i sindacati spronano Falcomatà: “dare slancio al documento programmatico unitario”

Reggio Calabria, i sindacati: “a due mesi dall’elezione a Sindaco di Reggio Calabria i tempi sono maturi per capire se Falcomatà abbia già messo in campo le azioni necessarie per dare slancio al documento programmatico unitario, al quale lui stesso ha dato ampio margine di condivisione”

“A due mesi dall’elezione a Sindaco di Reggio Calabria, e quindi dopo una netta riconferma, i tempi sono maturi per capire se l’avvocato Giuseppe Falcomatà abbia già messo in campo le azioni necessarie per dare slancio al documento programmatico unitario, al quale lui stesso ha dato ampio margine di condivisione”. E’ quanto scrive in una nota per la Cgil Reggio Calabria, Gregorio Pititto, per la Cgil Piana di Gioia Tauro, Celeste Logiacco, per la Cisl Reggio Calabria, Rosi Perrone e per l’Uil Reggio Calabria, Nuccio Azzarà.In un confronto pre-elezioni abbiamo sottolineato che gli intenti e i buoni propositi avrebbero dovuto poi trovare concretezza in un’azione amministrativa forte e risoluta. Tra i temi di indiscusso impatto sociale ed economico avevamo sottolineato: Lavoro e contrattazione, Sanità, Infrastrutture, trasporti, Ambiente, Turismo, deleghe/funzioni alla Metrocity e spesa qualificata di risorse regionali, statali ed europee. Ma non è superfluo rimarcare che il contesto di emergenza ci spinge a ragionare con delle priorità di discussione. Ossia crisi sanitaria dovuta alla pandemia Covid con relative misure a sostegno di lavoratori e fasce deboli, e soprattutto questione rifiuti. Non può essere rinviato oltre modo un confronto su un tema che rischia di generare, un’ulteriore emergenza sanitaria dovuta alla mancata raccolta. Chiediamo pertanto al Sindaco un incontro per affrontare questioni scottanti ed urgenti, che rischiano di paralizzare la nostra città”, conclude la nota.