fbpx

Reggio Calabria, Adoc e Federconsumatori sulla Tari: “rimodulare il pagamento”

Reggio Calabria, Adoc e Federconsumatori sulla Tari: “rimodulare il pagamento. Servizio lontano dalla qualità prevista”

I Presidenti delle Associazioni Adoc e Federconsumatori di Reggio Calabria, Francesco Puleo e Giuseppe Macrì, incalzati dai propri associati che non giustificano un pagamento molto oneroso della Tari per un servizio non ricevuto, hanno scritto al Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà chiedendo “cosa intende prevedere nel Bilancio, in corso di approvazione, relativamente alla rimodulazione della richiesta di pagamento complessivo del tributo afferente il servizio dell’anno 2020, che notoriamente si è dimostrato lontanissimo dalla qualità prevista per poter parlare di normalità nello svolgimento”. “Consapevoli che la natura della tassa rifiuti – si legge nella lettera – è diversa dal ‘corrispettivo per prestazione ricevuta’ e che comunque impegna il cittadino, in possesso di immobile a qualsiasi titolo, a partecipare alla copertura finanziaria del servizio anche se non usufruisce dello stesso gli stessi ricordano che la giurisprudenza sostiene anche che la natura impositiva viene mitigata dal riconoscimento al contribuente del diritto alla riduzione del dovuto, (non già la cancellazione del totale invocata impropriamente da tanti) in presenza di scarsa qualità e deficienza di tempistica nell’espletamento del servizio; tralasciano al momento l’ipotesi del rischio ‘pericolo di danno alla salute e all’ambiente’ che comporta coinvolgimenti di altri soggetti preposti al controllo”. “Le scriventi associazioni confidano nella sensibilità dell’Amministrazione sull’argomento ben conosciuto da tutti, non entrano, in questa fase, nel merito delle responsabilità del cronico disservizio che coinvolge più soggetti (le discariche della Regione?) perché risulta ininfluente sul diritto del contribuente ad una riduzione”. “Adoc e Federconsumatori – conclude la missiva – attendono di conoscere nel dettaglio le intenzioni dell’Amministrazione sull’argomento e rappresentano anche la disponibilità di incontro per trovare, a breve, una soluzione amministrativa possibile che allontani la necessità di altre soluzioni più complesse e costose, come costretti nel lontano passato”.