fbpx

Reggina, Taibi: “Non sono affatto preoccupato. E’ triste vedere la curva vuota, che arrivi presto il vaccino…”

Taibi calciomercato reggina

Le parole del direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi a Gazzetta del Sud: tanti gli argomenti affrontati

Il direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi ha parlato a Gazzetta del Sud del momento attuale degli amaranto dopo la sconfitta interna contro la Spal e a qualche giorno dalla sfida di Empoli. Argomenti affrontati anche l’assenza di pubblico, l’espulsione a Menez e la sterilità offensiva. Di seguito le sue parole.

REGGINA-SPAL“Stiamo andando bene, non sono per nulla preoccupato. Abbiamo raccolto meno di quanto meritato. Il calcio è imprevedibile, purtroppo si è preso un gol evitabilissimo anche se la Spal si è dimostrata compagine di rango”.

L’EMPOLI“Non sarà semplice, l’Empoli è in testa alla classifica ma proveremo a disputare la nostra partita e a metterlo in difficoltà. Rimango fiducioso per quanto riguarda l’esito dell’incontro. La squadra toscana è stata costruita per vincere”.

L’ATTACCO “Cercheremo di aggiustare la mira. Purtroppo alcuni giocatori sono rimasti fermi causa infortuni. Mi riferisco a Charpentier, Vasic, oltre che a Lafferty. Anche quest’ultimo ha avuto qualche problema fisico. Adesso ci sarà la sosta e al rientro contiamo di avere l’intero organico a disposizione. Negli ultimi sedici metri dobbiamo comunque essere più cinici. Serve “cattiveria” davanti alla porta e speriamo di migliorare”.

OBIETTIVI –  “Ci sono almeno dieci società davanti a noi. Ho sempre detto che il nostro obiettivo è occupare la parte sinistra della classifica. Punteremo a dare fastidio alle cosiddette big”.

L’ASSENZA DI PUBBLICO“Sta incidendo tanto, il club ha subito perdite pesanti per mancanza d’incassi al botteghino. Se contro la Spal ci fossero stati i nostri sostenitori penso che non avremmo perso. Mi piacerebbe rivedere la curva più bella del mondo, al momento è triste vederla vuota. Speriamo arrivi il vaccino, così non si può andare avanti”.

I SINGOLI“Menez deve capire che i campioni non sempre vengono tutelati. Gli arbitri sono comunque bravi. Non credo però meritasse l’espulsione. Salterà fortunatamente solo la trasferta di Empoli. Lo riavremo al Granillo contro il Pisa. Crisetig ha qualità. Domenica nel secondo tempo è salito in cattedra sfiorando anche il pareggio. A prescindere da Crisetig, i nuovi stanno offrendo prove significative e peccato che Faty sia infortunato. Mi piace anche Folorunsho che a Lignano contro il Pordenone ha segnato il 2-2. Denis? Nulla di preoccupante. Ritroverà la via del gol, per noi è fondamentale. Con la Spal è stato fortunato”.