fbpx

Reggina, la settimana comincia male: emergenza attacco (l’ennesima) per il Pisa, la situazione

lafferty toscano rivas

La settimana che porterà a Reggina-Pisa comincia male per gli amaranto: Charpentier va di nuovo out, Rivas e Lafferty saranno invece da valutare

Solitamente, per una squadra di calcio, la settimana non comincia bene se si viene da una sconfitta nel weekend. E poi c’è la Reggina, che pur non giocando riesce comunque a inaugurare il lunedì con una notizia non bella: Gabriel Charpentier va di nuovo out. Calvario infinito per l’ex attaccante dell’Avellino arrivato in prestito in riva allo Stretto dal Genoa. Il centravanti ha recuperato a rilento dal brutto infortunio della scorsa stagione a causa della positività al Covid e del conseguente isolamento, che gli ha permesso di aggregarsi direttamente al gruppo soltanto dalla scorsa settimana. Ora la nuova tegola, che inguaia nuovamente Toscano nella preparazione del match contro il Pisa.

Il reparto avanzato, infatti, si ritrova nuovamente in emergenza in un non nulla. Si resta in attesa di capire quali saranno i tempi di recupero per Charpentier, ma è altamente improbabile che possa esserci per domenica. Anzi, già in tempi normali, senza ulteriori problemi, la sua presenza contro i toscani non sarebbe comunque stata dall’inizio, dal momento che gli manca il ritmo partita dopo 9 mesi senza giocare. A questo, bisogna aggiungere un altro “sfigato” perenne: Rigoberto Rivas. Come affermato dal tecnico ai canali ufficiali, infatti, l’honduregno deve recuperare da un risentimento patito a Empoli e anche la sua presenza è dunque in forte dubbio. Lafferty, invece, si aggregherà al gruppo soltanto giovedì sera, con le condizioni da valutare dopo le partite in Nazionale. E così, l’unico disponibile sembrerebbe (ma a questo punto il condizionale è d’obbligo) Vasic, che ha tuttavia iniziato ad allenarsi coi compagni soltanto sabato.

Una situazione di totale emergenza, l’ennesima. Molto probabilmente saranno ancora Menez e Denis a cantare e portare la croce, sempre che nel frattempo non succeda dell’altro. In quel caso, consigliamo un viaggio a Bagnara a tutta la truppa…