fbpx

Reggina, il punto sugli indisponibili in vista di Monza: quattro out sicuri e tre da valutare. E c’è già chi scalpita…

lafferty toscano rivas

Reggina, il punto sugli indisponibili in vista della sfida di sabato al Monza: tra squalifiche, acciacchi e infortuni di lunga data, è già emergenza per Toscano

Definirla emergenza sembrerebbe anche riduttivo. Quella in cui versa la Reggina per quanto riguarda gli indisponibili, si intende. Tra acciacchi sistematici e continui, ricadute a livello muscolare e squalifiche, in vista di Monza la situazione non è delle più rosee per il tecnico Mimmo Toscano, che già vive un momento non positivo con la squadra per via dei recenti risultati conseguiti. L’unica “salvezza”, se può consolare, è la rosa lunga che permette all’allenatore di utilizzare le alternative a disposizione.

Ad oggi, facendo la conta per sabato, sono almeno quattro i calciatori non sicuri di scendere in campo: Crisetig squalificato e i lungodegenti Charpentier, Faty e Rolando. Si attendono invece notizie ufficiali per quanto riguarda Lafferty e Menez. Il primo è ancora assente ma potrebbero esserci novità nelle prossime ore, del secondo si attendono invece i risultati degli esami strumentali e i conseguenti tempi di recupero. Da capire anche la situazione Rivas, convocato domenica per stare con la squadra ma in tribuna. Oltre a lui, qualche altro calciatore è uscito malconcio al termine della sfida del Granillo e si resta in attesa del responso ufficiale della società.

In virtù di ciò, non è da escludere un esordio dal primo minuto per De Rose, che potrebbe tornare a far coppia con Bianchi al centro del campo. Tutte da decifrare, invece, le scelte in attacco. L’unico totalmente integro, ad oggi, è Vasic, che però domenica non ha convinto pienamente.

Reggina, ecco le notizie ufficiali sugli infortunati: da Menez a Lafferty passando per Rivas e i lungodegenti

Reggina, Toscano a tutto campo: dall’aspetto mentale a quello atletico. Poi esalta il gruppo e spiega il perché di alcune scelte

Reggina, prosegue il lavoro al Sant’Agata: il resoconto della seduta odierna