fbpx

Come realizzare i propri progetti grazie alla pensione

Può capitare che durante la pensione, il periodo della vita in cui ci si gode il meritato riposo dopo anni di lavoro, si debbano affrontare spese improvvise o si senta il bisogno di realizzare particolari progetti

Quello che molti pensionati non sanno è che esiste un modo per ottenere liquidità proprio grazie alla loro pensione. Si tratta di un particolare tipo di prestito riservato a questo categoria che prende il nome di cessione del quinto della pensione.

In questo articolo vi spiegheremo come accedere a questa particolare forma di credito, che molto spesso prevede anche condizioni favorevoli in termini economici.

Cessione del quinto della pensione: chi può richiederla

Possono richiedere questo tipo di prestito tutti i pensionati tranne le seguenti categorie

  • pensioni e assegni sociali;
  • invalidità civili;
  • assegni mensili per l’assistenza ai pensionati per inabilità
  • assegni di sostegno al reddito (VOCRED, VOCOOP, VOESO);
  • assegni al nucleo familiare;
  • pensioni con contitolarità per la quota parte non di pertinenza del soggetto richiedente la cessione;
  • prestazioni di esodo ex art. 4, commi da 1 a 7 – ter, della Legge n. 92/2012.

Cessione del quinto della pensione: le caratteristiche

La cessione del quinto della pensione ha due caratteristiche principali che la distinguono dagli altri prestiti:

  • La rata massima non può superare un quinto della pensione mensile al netto delle ritenute fiscali
  • La rata viene trattenuta e versata mensilmente dall’INPS o altro ente previdenziale fino a conclusione del piano di ammortamento.

Oltre a queste due caratteristiche il prestito prevede sempre tasso fisso e rata costante e una copertura assicurativa contro il rischio premorienza.

Oltre quindi ad essere un prestito sicuro è anche conveniente, perché l’Inps prevede delle condizioni ben precise a livello di tassi di interesse per le banche e finanziarie che lo erogano.

La procedura di richiesta

Per prima cosa il pensionato deve richiedere la comunicazione di cedibilità della pensione: un documento in cui viene indicato l’importo massimo della rata del prestito. Questo documento, detto anche quota cedibile, può essere richiesto dal pensionato presso qualsiasi sede dell’Inps e va poi consegnato alla Banca o Società Finanziaria con la quale si intende stipulare il contratto di cessione del quinto. Oggi sono le stesse banche e finanziarie che tramite collegamento telematico richiedono il documento per il pensionato, rendendo più veloce la procedura.

Il documento serve per istruire la richiesta di prestito. Una volta che la richiesta di prestito è stata deliberata dalla banca la fase successiva è la firma di tutta la documentazione contrattuale che vien poi notificata all’INPS che con il suo benestare consentirà la liquidazione della somma richiesta.

Tutte queste caratteristiche rendono la cessione del quinto della pensione un prestito sicuro e conveniente, come dimostrato dal numero sempre crescente di pensionati che ne fanno richiesta per affrontare spese impreviste o per realizzare i loro sogni o piccoli progetti.