fbpx

Le Previsioni Meteo per martedì 17 Novembre: maltempo in Calabria e Sicilia

Le Previsioni Meteo per martedì 17 Novembre: pioggia in Calabria e Sicilia, il bollettino dell’Aeronautica Militare

Il tempo previsto sull’Italia domanimartedì 17 Novembre 2020: il bollettino a cura dell’Aeronautica Militare.

Al Nord condizioni di bel tempo con transito di innocue velature; al primo mattino e dopo il tramonto formazione di foschie dense e banchi di nebbia sulle aree pianeggianti lungo il corso del Po.

Centro e Sardegna: molte nubi compatte su Marche ed Abruzzo con residue deboli piogge e rovesci in assorbimento nelle ore serali; ampio soleggiamento sul resto del centro seppur interrotto da annuvolamenti diffusi che interesseranno nelle ore diurne le aree costiere orientali dell’isola, l’Umbria e l’appennino laziale.

Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto con deboli precipitazioni su Molise, Campania e Basilicata, in graduale esaurimento nel pomeriggio con schiarite serali lungo il settore tirrenico campano; persistono condizioni di moderato maltempo sul restante meridione con fenomeni temporaleschi, anche di forte intensità, attesi su basso Salento, Calabria e Sicilia.

Temperature: minime in diminuzione su liguria, aree pianeggianti e pedemontane del Nord, regioni centrali Sardegna compresa, e sul Molise; in tenue rialzo su Puglia, Bsilicata ionica, Calabria e Sicilia meridionale; senza variazioni di rilievo sul resto del paese. Massime in calo su Piemonte, Lombardia occidentale, appennino emiliano-romagnolo, Sardegna, Toscana, alto Lazio e Sicilia orientale, più deciso sulle regioni centromeridionali adriatiche, Campania, Basilicata e Calabria; in lieve aumento su Triveneto ed Emilia-Romagna; stazionarie altrove.

Venti: dai quadranti settentrionali deboli al Nord con residui rinforzi al mattino su Liguria e sulle relative aree costiere adriatiche; moderati al Centro-Ssud e fino a forti su Sardegna orientale, bassa Toscana, Umbria, alto Lazio, rilievi abruzzesi, Molise, appennino meridionale, Calabria ionica, nonché sulle coste occidentali e meridionali della Sicilia.

Mari: molto mossi il mar e canale di Sardegna, Tirreno occidentale, stretto di Sicilia ed Adriatico centrale; da poco mossi a mossi il mar Ligure e l’alto Adriatico; tutti mossi i restanti bacini.