fbpx

‘Ndrangheta, operazione “Farmabusiness”: arrestato il presidente del Consiglio regionale della Calabria Domenico Tallini

Foto di Attilio Morabito

‘Ndrangheta: in arresto il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Domenico Tallini, posto ai domiciliari dai carabinieri

Il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Domenico Tallini, è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e scambio elettorale politico mafioso.

L’indagine che ha portato all’arresto di Tallini riguarda i suoi presunti rapporti con la cosca di ‘Ndrangheta Grande Aracri.

Tallini si trova ai domiciliari perché accusato di aver dato supporto alla cosca Grande Aracri nel suo progetto di reimpiego di proventi illeciti attraverso la costituzione di una società avente lo scopo di distribuire prodotti medicinali mediante farmacie e parafarmacie.
In cambio, l’esponente di Forza Italia avrebbe ricevuto appoggio elettorale da parte della cosca alle elezioni regionali del 2014.

Nelle indagini sono coinvolti professionisti e imprenditori che avrebbero avuto un ruolo nella realizzazione del programma della cosca con riguardo al perseguimento dei vantaggi economici nei diversi settori imprenditoriali di interesse. Gli inquirenti avrebbero documentato anche specifici episodi intimidatori, legati alla realizzazione dell’iniziativa imprenditoriale del clan e a scopo estorsivo, oltre che la disponibilità di numerose armi.

Calabria, operazione “Farmabusiness”: duro colpo alla cosca di ‘Ndrangheta Grande Aracri, 19 arresti [DETTAGLI]