fbpx

NBA Draft 2020 – Anthony Edwards, James Wiseman, LaMelo Ball: chi sarà la first pick?

Credits: NBA.com

NBA Draft 2020, chi sarà la first pick? Il cechio si stringe intorno a tre giovani talenti: Anthony Edwards, James Wiseman, LaMelo Ball

NBA Draft 2020: chi sarà la first pick? – Nella tarda notte italiana il sogno di 60 giovani talenti di essere selezionati da una franchigia NBA diventerà realtà. L’NBA Draft 2020 darà l’opportunità alle franchigie del massimo campionato di basket USA di scegliere uno o più giovani prospetti, a seconda delle pick in possesso, sui quali programmare il proprio futuro: nuovi volti della franchigia, asset da scambiare, o clamorosi flop? Saranno scelte da non sbagliare. I Minnesota Timberwolves avranno in mano la tanto agognata first pick, la prima scelta che consente loro di prendere il miglior giocatore secondo il loro scouting e le loro esigenza. Ma fra i tanti talenti presenti, chi sarà la first pick? In 3 si giocano il primo posto e difficilmente usciranno dai primi 3 slot.

NBA Draft 2020: il profilo di Anthony Edwards – La first pick più quotata è Anthony Edwards, giovane shooting guard della Georgia. Il ragazzo possiede atletismo ed esplosività fuori dal comune, che gli consentono di far malissimo alle difese avversarie rendendolo un ottimo scorer tanto al ferro, buono dal midrange, mentre ha i mezzi per migliorare il 29.1% con il quale tira da dietro l’arco. Le sue doti fisiche lo rendono anche un buon difensore, in grado di cambiare marcatura su più ruoli: serve disciplinarlo tatticamente. Una combo-guard del genere, che può occupare anche lo spot di ala piccola, servirebbe come il pane ai Minnesota Timberwolves, diventando il fit perfetto con Karl-Anthony Towns e D’Angelo Russell. Non scegliere Anthony Edwards sarebbe davvero inspiegabile.

NBA Draft 2020: il profilo di James Wiseman – Un centro di 2.16 cm per oltre 100 kg, agile e aggraziato è una rarità. James Wiseman fa della sua incredibile corporatura il suo più grande punto di forza, tanto in attacco quanto in difesa, unita però anche ad una discreta tecnica. Sarà interessante capire se potrà trasformarsi in un giocatore abile in entrambe le fasi o essenzialmente in un ottimo difensore. La differenza la faranno le sua abilità sotto il canestro avversario, per ora nella media e non allenata a causa dell’impossibilità di giocare in stagione a causa di un problema legale con la sua squadra di college. Inoltre i lunghi moderni devono saper tirare da 3 punti, caratteristica che Wiseman può e deve migliorare. Doti fisice straripanti, buon difensore e abilità offensive con margini di miglioramento: potenzialmente un centro che dominerà la lega. Perchè non sceglierlo? La presenza di Karl-Anthony Towns, ingombrante uomo franchigia dei T’Wolves, nello stesso ruolo.

NBA Draft 2020: il profilo di LaMelo Ball – Il terzogenito della famiglia Ball, fratello di Lonzo e LiAngelo. LaMelo Ball è una point guard oversized (2.03 cm) il che lo rende un giocatore davvero particolare per il ruolo. Passing skills davvero ottimali, con entrambe le mani, unite ad un ottimo istinto nella lettura delle traiettorie e una certa propensione alla spettacolarità lo rendono un passatore d’elite nella classe 2020 del Draft. La sua altezza può aiutarlo, se supportata da un’adeguata muscolatura da sviluppare, a diventare anche un buon difensore, inoltre a soli 19 anni ha ampi margini di miglioramento trattandosi di uno dei più giovani a rendersi eleggibili. Di contro le sue percentuali al tiro (46% da 2 e 25% da 3), unite ad una meccanica di tiro poco ortodossa, fanno scattare il primo campanello d’allarme. Il secondo è invece una questione caratteriale: non brilla per applicazione difensiva e la sua work etich. Ha tutto per essere un franchise player, se ne avrà voglia: nel suo ruolo i Timberwolves hanno già D’Angelo Russell, ma un play con un mix di fisico e talento del genere non passa ogni Draft class.