fbpx

MotoGp – Durissima sentenza del Tas su Andrea Iannone: 4 anni di stop per il caso doping, carriera compromessa

Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images

Arriva la durissima sentenza del Tas sul caso doping di Andrea Iannone: il pilota Aprilia fermato per 4 anni, la sua carriera è compromessa

Sentenza Andrea Iannone, 4 anni di stop per doping – Sembrava essersi persa nelle lunghe tempistiche della burocrazia, ma come spesso accade in questi casi, la notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Il Tas ha comunicato la propria decisione riguardante la sentenza sul caso di violazione delle normative antidoping della MotoGp da parte di Andrea Iannone, risultato positivo ai test a causa della sostanza vietata Drostanolone. La difesa del pilota aveva provato l’involontarietà dell’assunzione di tale sostanza, dovuta ad una contaminazione da cibo avvenuta in un ristorante dopo il Gp della Malesia. Il pilota era stato sospeso per 18 mesi, ma la WADA ha però chiesto di utilizzare il pugno di ferro e il Tas di Losanna sembra averle dato ascolto: Andrea Iannone è stato sospeso per 4 anni, a partire dal 17 dicembre 2019, e tutti i risultati ottenuti dal 1° novembre 2019 sono da considerarsi non validi. La sua carriera, visto il lungo stop, sembra compromessa.