fbpx

Messina: strada provinciale 168 dei Monti Nebrodi, aggiudicati i lavori nei tratti ricadenti nei territori di Caronia e Capizzi

Messina: strada provinciale 168 dei Monti Nebrodi, aggiudicati i lavori nei tratti ricadenti nei territori di Caronia e Capizzi. L’importo complessivo è di 796.562,50 euro

La III Direzione “Viabilità Metropolitana” della Città Metropolitana di Messina ha concluso le procedure di gara con l’assegnazione dei lavori di ripristino della sede stradale della strada provinciale 168 dei Monti Nebrodi. L’importo complessivo è di 796.562,50 euro, l’importo dei lavori è di 634.230,96 euro di cui 609.669,79 euro quale importo dei lavori a base d’asta e 24.561,17 euro per oneri di sicurezza; la ditta vincitrice ha offerto un ribasso del 34,8259 %. I lavori, finanziati con i Fondi ex FAS – A.P.Q. – programmazione straordinaria interventi sulla viabilità secondaria, prevedono il consolidamento del pendio, il ripristino della sede stradale, la sistemazione del sistema di raccolta delle acque piovane con cunette, la sistemazione di barriera metallica di sicurezza e di segnaletica verticale ed orizzontale, la realizzazione di drenaggi per intercettare le acque sotterranee che attraversano il piano viabile e lo rendono instabile ed il rifacimento del piano viabile di alcuni tratti ricadenti nel territorio dei Comuni di Caronia e Capizzi. La strada costituisce l’unica arteria viaria di collegamento di Capizzi con la costa e, pertanto, in caso di calamità naturale o smottamenti di terreni, stante le condizioni attuali dell’arteria, tutto l’abitato rischia di rimanere isolato. Gli interventi previsti nel presente progetto, si rendono necessari per il ripristino del transito veicolare compromesso a causa di alcune frane, provocate dalle abbondanti piogge verificatesi nelle scorse stagioni invernali, che hanno interessato in più punti la carreggiata stradale e riguardano quindi il tratto di strada compreso tra le chilometriche 7+000 circa e 38+000. Il Responsabile Unico del Procedimento è l’ing. Giovanni Lentini, i progettisti sono l’ing. Rosario Bonanno ed i geometri Carmelo Mangano ed Antonio Lorello.