fbpx

Messina, Nino Bartolotta: “stop alla speculazione politica; sì all’ impegno comune e concreto da parte di tutti”

Messina, Nino Bartolotta: “ritengo opportuno e responsabile abbandonare il dibattito che sconfina oltre l’utile e costruttivo confronto, in particolare tra chi rappresenta istituzioni di grande rilievo e, soprattutto, in un momento così delicato della crisi sanitaria, economica e sociale del Paese e della nostra stessa realtà”

“Ritengo opportuno e responsabile abbandonare il dibattito che sconfina oltre l’utile e costruttivo confronto, in particolare tra chi rappresenta istituzioni di grande rilievo e, soprattutto, in un momento così delicato della crisi sanitaria, economica e sociale del Paese e della nostra stessa realtà”, è quanto scrive in una nota il segretario del Pd di Messina, Nino Bartolotta. “Benché dettato dall’opportuna e necessaria esigenza di trasparenza e informazione, lo scontro su questioni sensibili (posti letto ospedalieri o di terapia intensiva) mentre la gente è realmente preoccupata per il prossimo futuro, non aiuta né a capire bene il grado di efficienza della nostra organizzazione sanitaria né a tranquillizzare il clima di incertezza e confusione che si è creato in questa seconda ondata di pandemia. Con grande senso di responsabilità e con tutto il rispetto verso chi rappresenta istituzioni in prima linea nella gestione della pandemia, il Partito Democratico provinciale deve ritenersi esclusivamente impegnato affinché temi di questa natura e importanza vengano liberati da qualsivoglia polemica e/o speculazione politica e possano diventare patrimonio e riflessioni comuni di una città e di una provincia già abbastanza martoriate da inefficienze e debolezze. Auspichiamo di poter contribuire, anche insieme ad importanti ed autorevoli rappresentanti del mondo politico ed accademico come il nostro deputato, On.le Pietro Navarra e il Magnifico Rettore, Prof. Salvatore Cuzzocrea, a un comune sforzo di sintesi e convergenza su posizioni che vedano tutta la politica messinese attorno e a sostegno delle esigenze vere e concrete della popolazione, già così provata dalla crisi sanitaria. L’esigenza di fare squadra localmente, per rivendicare la massima attenzione al Governo nazionale e al Governo regionale, è troppo importante per non tentare un ragionamento di comune strategia nell’interesse e a tutela della salute della gente del nostro territorio metropolitano”, conclude.