fbpx

M5S: terremoto a Bruxelles, i 4 ‘dissidenti’ licenziano comunicazione gruppo

Roma, 3 nov. (Adnkronos) – Ennesima provocazione al Movimento 5 Stelle dei 4 europarlamentari dissidenti Ignazio Corrao, Rosa D’Amato, Nicola Pedicini ed Eleonora Evi. In piena emergenza Covid e con il Parlamento europeo chiuso hanno azzerato i fondi al raggruppamento condiviso della Comunicazione, licenziando di fatto otto professionisti tra giornalisti, videomaker, grafici e social media manager. La decisione è arrivata agli uffici del Parlamento con una mail firmata dai 4 eletti e in cui la capodelegazione Tiziana Beghin era solo in copia. Totalmente ignaro il capo della comunicazione Diego Destro.
Ogni europarlamentare a Bruxelles ha infatti un fondo a disposizione per i loro assistenti, che è servito finora a tenere in piedi la comunicazione, pagando gli stipendi all’ufficio. L’uscita a sorpresa dei 4 fa decadere i contratti dei dipendenti ‘media’ in automatico.
A Bruxelles parlano di fulmine a ciel sereno. Due settimane fa i quattro europarlamentari avevano votato in dissenso rispetto alla maggioranza sulla Pac. Adesso arriva questo strappo in aperta violazione degli impegni presi al momento della candidatura e delle regole interne del Movimento. Fonti di Bruxelles parlano di colpo basso: i lavoratori della Comunicazione pagano il prezzo delle guerre interne al Movimento in vista degli Stati generali.