fbpx

Lazio, caso tamponi: i test verranno nuovamente processati con il perito della Procura di Avellino

Foto Getty / Paolo Bruno

Lazio, caso tamponi: i test effettuati presso il laboratorio ‘Futura Diagnostica’ di Avellino saranno riprocessati con il perito della Procura

Lazio, caso tamponi: i test verranno riprocessati – Ancora in primo piano la questione legata ai tamponi dei calciatori della Lazio, risultati negativi per il laboratorio ‘Futura Diagnostica’ di Avellino e positivi per il ‘Campus Biomedico’ di Roma. La Procura del capoluogo irpino ha sequestrato il suddetto materiale sabato sera, decidendo nelle ultime ore per una sorta di ‘controanalisi’ che verrà effettuata domani presso l’ospedale ‘Moscati’. Novità dunque nell’indagine relativa al fascicolo aperto a carico di Massimiliano Taccone, presidente del Cda della struttura sanitaria scelta della Lazio per i controlli molecolari dalla ripartenza del campionato.  L’inchiesta è nata con le ipotesi di falso, truffa in pubbliche forniture ed epidemia colposa. Per ora c’è un solo indagato, Massimiliano Taccone appunto. La procura ha nominato come proprio consulente tecnico la dottoressa Maria Landi, responsabile del dipartimento di Microbiologia e Virologia dell’azienda ospedaliera “Moscati” di Avellino.