fbpx
MALTEMPO,
ALLERTA METEO IN CALABRIA E SICILIA:
LA DIRETTA SU www.meteoweb.eu

Juventus, McKennie e quell’episodio razzista: “quando in Germania mi chiamarono scimmia di merda…”

Foto Getty / Valerio Pennicino

Weston McKennie racconta un brutto episodio di razzismo capitatogli in passato: in Bundesliga il mediano della Juventus venne insultato da alcuni tifosi

In una recente intervista rilasciata a ‘Sports Illustrated’, Weston McKennie ha raccontato uno spiacevole episodio capitatogli in passato. Il mediano americano, arrivato alla Juventus nel corso del mercato estivo, è cresciuto fin da bambino in Germania, diventando una colonna portante dello Schalke 04. Anche in Bundesliga però capita che alcuni ‘tifosi’ prestino più attenzione al colore della pelle che alla qualità dei calciatori in campo. E il razzismo trova terreno fertile. McKennie ha raccontato di un diverbio avuto con alcuni tifosi: “una volta in Germania, c’era un tizio sugli spalti che mi chiamava ‘scimmia di merda’ e faceva versi scimmieschi, insieme ad altri insulti razzisti. Ho sempre cercato di non abbassarmi al livello di queste persone e soprattutto ,di non dargli troppe attenzioni. Ma per me era la prima volta, era così surreale e non sono riuscito a capirlo, non sono riuscito a trattenermi e ho reagito“.