fbpx

“Esultanze in maschera sciocche”, Toni Kroos punge: la risposta di Aubameyang è da… supereroe

Foto Gett / Alex Morton

Toni Kroos critica le esultanze in maschera nel calcio: Aubameyang, che in carriera ha vestito i panni di diversi supereroi, gli risponde per le rime

Le celebrazioni dei gol nel calcio sono diventate, con il passare del tempo, sempre più importanti. Se prima il classico urlo liberatorio, il pugno al cielo o l’abbraccio dei compagni erano il massimo a cui si poteva ambire, al giorno d’oggi non è raro vedere vere e proprie coreografie, gestualità diventate virali e anche qualche maschera da supereroe! In particolare su quest’ultimo punto, Toni Kroos non riesce a trovarsi d’accordo con i colleghi. Il centrocampista tedesco non ama particolarmente le esultanze esagerate ed ha definito “una sciocchezza” esultare vestendo la maschera di un supereroe.

Pierre-Emerick Aubameyang si è sentito chiamato in causa. L’attaccante dell’Arsenal ha infatti vestito le maschere di diversi supereroi in carriera (Batman, Spiderman e Black Panther) e lo ha fatto non solo per gusto personale, ma anche per rendere felice suo figlio. La risposta via Twitter non si è fatta attendere: “questo Toni Kroos ha dei figli? Giusto per ricordare che l’ho fatto per mio figlio certe volte e lo rifarò in futuro. Vorrei che un giorno lui abbia dei figli e che li renda felici“. Toni Kroos ha risposto a sua volta spiegando di avere 3 figli, dunque Aubameyang in un altro tweet si è congratulato con lui postando una foto ai tempi del Borussia Dortmund mentre esulta con il connazionale di Kroos, Marco Reus, vestiti da Batman e Robin.