fbpx

Come Enbio aiuta a combattere il Coronavirus

Enbio per aiutare gli ospedali a utilizzare le soluzioni più avanzate, ha avviato una campagna con l’obiettivo di fornire agli ospedali italiani, tedeschi, spagnoli e polacchi questo tipo di apparecchiature

Come combattere il coronavirus? Uno dei fattori chiave è l’uso di dispositivi per la sterilizzazione della più alta classe: le autoclavi. All’inizio di quest’anno, quando la pandemia ha iniziato a colpire e ci ha colti tutti di sorpresa, le strutture mediche erano quelle che avevano più e urgentemente bisogno del supporto dei produttori di dispositivi medici. Enbio non ha esitato ad aiutarli immediatamente. Continua a leggere per scoprire gli ospedali che Enbio ha aiutato e cos’altro stanno facendo per sostenere il servizio sanitario.

Durante la pandemia, l’autoclave è uno dei dispositivi più utilizzati negli ospedali e in altre strutture mediche. Grazie a loro, i processi di sterilizzazione possono essere effettuati in modo rapido ed efficace, garantendo la migliore protezione contro i patogeni (anche contro il coronavirus). Per aiutare gli ospedali a utilizzare le soluzioni più avanzate, Enbio ha avviato all’inizio di quest’anno una campagna con l’obiettivo di fornire agli ospedali italiani, tedeschi, spagnoli e polacchi questo tipo di apparecchiature.

A quali ospedali Enbio ha donato le proprie autoclavi? Riepilogo della campagna

Ogni minuto vale oro nella lotta al coronavirus. Per ottenere la sterilizzazione più efficace, è importante utilizzare un’autoclave. Accelerano il tempo in cui viene fornita assistenza ai pazienti. A maggio 2020 Enbio ha donato autoclavi a:

  • 4 ospedali italiani,
  • 9 ospedali spagnoli,
  • 3 ospedali tedeschi,
  • 30 ospedali polacchi.

In Italia, Enbio ha consegnato le proprie autoclavi, per supportarli nella lotta alla pandemia, agli ospedali di: Torino, Monza, Novara, Modena.

La campagna è stata un grande successo e gli ospedali hanno davvero apprezzato tutto l’aiuto ricevuto in questi tempi difficili. Tutte le autoclavi sono state utilizzate nella lotta contro COVID-19.

Enbio continua a produrre la migliore classe di autoclavi per strutture mediche, saloni di bellezza e studi di tatuaggi e piercing in tutta Europa, che sono alla ricerca della migliore attrezzatura per la sterilizzazione degli strumenti.

Perché è necessaria un’autoclave per combattere il coronavirus?

Al giorno d’oggi, è difficile immaginare una lotta contro tutti i microbi e virus, senza un’accurata sterilizzazione. E la verità è che non tutte le apparecchiature classificate come “sterilizzatrici” effettivamente sterilizzano alla perfezione gli strumenti medici e cosmetici.

Esistono diversi tipi di sterilizzatori sul mercato e non tutti garantiscono il miglior livello di sicurezza. L’autoclave di classe B è il miglior sterilizzatore, essendo in grado di distruggere il 99,99% dei batteri e virus, comprese le loro spore, garantendo così la migliore sterilizzazione possibile.

Le autoclavi prodotte da Enbio sono certificate come tali, e si caratterizzano principalmente per:

  • Svolgere efficacemente i processi di sterilizzazione,
  • Hanno cicli di sterilizzazione brevi,
  • Consumano una piccola quantità di energia elettrica,
  • La loro efficienza può essere verificata in qualsiasi momento.

I suddetti vantaggi forniti dalle autoclavi sono di grande importanza in questo momento, quando le attività di sterilizzazione devono essere eseguite anche più spesso, e quando i medici lavorano diverse ore al giorno senza interruzioni.

623 persone sono morte oggi in Italia a causa di COVID-19. Come promemoria, l’ultima volta che il numero di morti ha superato i 600 è stato il 14 aprile 2020. Questa non è la fine, perché il governo italiano ha appena annunciato altri 39.890 casi da coronavirus, un picco di casi mai raggiunto prima. Dall’inizio della pandemia, il numero di casi in Italia è 935.000, e di 41400 morti.

La lotta al coronavirus non è finita

Un ottimo esempio da seguire è stata la campagna di aiuti avviata dalla società svizzera Enbio Group, dove gli ospedali bisognosi hanno ricevuto attrezzature mediche altamente specializzate, necessarie nella lotta al coronavirus. Qualsiasi supporto alle istituzioni mediche e non solo per combattere efficacemente la pandemia, continua ad essere molto apprezzato e di impatto per l’intera società.

Ancora più importante, poiché ci sono sempre più pazienti negli ospedali ogni giorno, tutti noi possiamo sostenere la lotta facendo del nostro meglio per proteggere noi stessi e gli altri e seguire gli aggiornamenti e i suggerimenti del governo su COVID-19. 

L’autoclave resta uno degli strumenti fondamentali nella lotta alla pandemia

Nella lotta condotta dalle istituzioni mediche contro la pandemia, l’utilizzo di un dispositivo medico rende il processo di sterilizzazione più efficace e veloce, e può avere un impatto sul salvataggio di vite umane. L’autoclave di classe B è un dispositivo medico indispensabile in ogni ospedale.

Le autoclavi donate da Enbio agli ospedali italiani, tedeschi, spagnoli e polacchi sono autoclavi a vapore di classe B: la classe di sterilizzatori più efficiente. Grazie alle dimensioni compatte e ai cicli brevi, possono essere utilizzati in modo rapido ed efficace e, se necessario, trasportati anche in altri luoghi all’interno degli ospedali.