fbpx

Decreto Ristori-bis, Magorno: “giusto allarme camera penale Sardiello di Reggio Calabria, stralciare l’art.23”

Magorno: “Da cittadino, avvocato e senatore non posso non accogliere l’allarme lanciato dalla Camera Penale “G.Sardiello” di Reggio Calabria”

“Da cittadino, avvocato e senatore non posso non accogliere l’allarme lanciato dalla Camera Penale “G.Sardiello” di Reggio Calabria. L’art 23 del decreto ristori-bis che introduce la possibilità che la Corte di Appello decida, tra l’altro, in Camera di Consiglio senza l’intervento dei difensori e della Procura Generale è sbagliato nel metodo e nella sostanza. Non si capisce perché norme che incidono sui diritti costituzionalmente riconosciuti ai cittadini, vengono inseriti in un decreto che deve dare aiuto alle imprese, senza la possibilità di una specifica e approfondita discussione e senza una ponderata decisione, in virtù dell’urgenza del decreto. Fanno bene gli avvocati calabresi e in particolare quelli della camera penale “G.Sardiello” di Reggio Calabria a porre il problema. Ritengo che l’art.23 del decreto vada stralciato o modificato perché, diversamente, verrebbero meno le garanzie fondamentali proprie del processo penale”. Così in una nota il Senatore, Ernesto Magorno.