fbpx

Coronavirus, Zangrillo: “non credo che tornerà l’emergenza di marzo, ci stiamo immunizzando”

zangrillo

Coronavirus, la dichiarazione di Alberto Zangrillo primario dell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione generale dell’Istituto San Raffaele di Milano

Il virus circolando interagisce con il nostro sistema immunitario che progressivamente si strutturerà per una adeguata risposta, poi c’è l’allenamento alla convivenza e arriverà il vaccino. Nel secondo semestre 2021 saremo molto più tranquilli“, “il 18 aprile dissi: ‘Dobbiamo imparare a convivere col virus’. Dobbiamo continuare a seguire le regole per riprendere a vivere forti del sacrificio che abbiamo patito“. Così Alberto Zangrillo, primario della Rianimazione all’Istituto San Raffaele di Milano, in una intervista a Libero. “Non credo che tornerà l’emergenza di marzo . sottolinea -. Stiamo affrontando il problema con metodo e l’approccio terapeutico corretto sta diffondendosi negli ospedali e sul territorio” e “il malato va seguito a domicilio dall’esordio della prima sintomatologia. Tutti devono sentirsi fondamentali nel perseguire l’obiettivo della guarigione. Chi si chiama fuori produce un grave danno al sistema sanitario“.