fbpx

Coronavirus: verso dl ristori bis di 2 miliardi

Roma, 2 nov. (Adnkronos) – A quanto apprende l’Adnkronos, dovrebbe sfiorare i due miliardi il dl ristori bis su cui lavora il governo in vista della nuova stretta introdotta con un Dpcm che il premier Giuseppe Conte confida di chiudere in serata. I lavori del ministero dell’Economia sul decreto sono andati avanti nella notte, con l’obiettivo di varare il decreto a stretto giro dal Dpcm, quasi in parallelo. Le risorse verrebbero reperite tra i saldi della Nadef ( 1 miliardo di euro) e altri avanzi di bilancio 2020, con un balzo in avanti della dotazione finale rispetto al miliardo e mezzo ipotizzato all’origine.
Al Mef si lavora dunque per suddividere i codici Ateco, viene spiegato dalle stesse fonti, in relazione alle regioni, così da procedere con i ristori nelle aree più colpite, quelle che subiranno un lockdown quasi totale. Non ci sarebbe invece sul tavolo, al momento, un nuovo scostamento di bilancio. La sfida principale, che vede impegnato anche il Mise, è quella di mettere a terra un meccanismo flessibile e differenziato che si adatti a tutte le variabili: zone rosse-filiere colpite, una mappatura non statica ma soggetta all’evoluzione del contagio.