fbpx

Coronavirus, tamponi senza risposta alla Asl Roma 3: “da 9 giorni in attesa del referto”

Gettyimages / Xenlumen

Coronavirus, tamponi senza risposta alla Asl Roma 3. La testimonianza di un conduttore di Radio Cusano: “da 9 giorni in attesa del referto”

Attese anche di 15 giorni per conoscere l’esito del tampone. E’ quanto sta accadendo nel Lazio, in particolare nella Asl Roma 3 (quella articolata in quattro distretti: Fiumicino, Municipio X, Municipio XI e Municipio XII). Piercarlo Fabi, conduttore di Radio Cusano Campus, ha raccontato la sua esperienza ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”.

“Ho fatto il secondo tampone per uscire dall’isolamento domiciliare in uno degli ospedali della Asl Roma 3 –ha raccontato Piercarlo-. Ho impiegato 2 ore per farlo, in fila con altre decine di persone. Il tampone l’ho fatto il 15 novembre e ancora non ho avuto il referto, quando invece i tempi di consegna, stando a quanto dichiarato dall’ospedale, oscillerebbero tra 1 e 3 giorni. L’aspetto grottesco è che quando cominci l’iter per cercare di capire cosa sta succedendo, si entra in una situazione paradossale. Quando ho chiamato l’ospedale, il centralino mi ha passato l’ufficio competente il cui telefono però squillava a vuoto. Alla seconda telefonata l’ospedale mi ha detto che bisognava contattare l’Asl di riferimento. Chiamando l’Asl mi hanno detto che dovevo chiamare l’ospedale oppure mandare una mail apposita in cui indicare nome, cognome, codice fiscale e data del tampone”.