fbpx

Coronavirus, oggi a Reggio Calabria morta un’anziana di 88 anni. Il GOM: “aveva altre severe patologie concomitanti”. Il bollettino ufficiale dall’Ospedale [DETTAGLI]

Coronavirus a Reggio Calabria, il bollettino degli Ospedali Riuniti di oggi 2 novembre

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nella giornata di oggi si è registrato un decesso.
Si tratta di una signora di 88 anni con altre severe patologie concomitanti all’infezione da CoViD-19.
Il Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria esprime sentite condoglianze ai familiari della vittima e vicinanza a tutti coloro che stanno lottando la dura battaglia contro la pandemia.
Nelle ultime ventiquattro ore sono stati sottoposti allo screening per COVID-19 180 soggetti, di cui 10 sono risultati positivi al test.
In seguito a 2 ricoveri e tre dimissioni, sono 65 i pazienti positivi al CoViD-19 ricoverati in Ospedale: 38 sono in degenza ordinaria nell’Unità Operativa di Malattie Infettive, 22 in Pneumologia e 5 in Terapia Intensiva.
I pazienti finora accolti dal G.O.M. sono 188 (di questi, 6 hanno avuto un doppio ricovero per un totale di 194 ricoveri).
I pazienti deceduti sono 21 (altri 4 decessi si sono verificati al di fuori dell’Ospedale di Reggio Calabria). I pazienti clinicamente guariti sono 102.
La Direzione Aziendale del G.O.M. continua a raccomandare il rispetto delle misure di prevenzione del contagio, in particolare si ricorda di rispettare la distanza interpersonale nonché di tenere comportamenti sociali responsabili a tutela della salute di tutti. Per la prevenzione ed il monitoraggio del contagio è fortemente raccomandato utilizzare l’app “Immuni” promossa dal Ministero della Salute.
Per informazioni o in caso di sintomi sospetti contattare il numero Verde 1500 ministeriale e il numero Verde 800 76 76 76 della Regione Calabria.

Coronavirus, oggi in Calabria 254 nuovi casi positivi: salgono a 19 i ricoverati in terapia intensiva. Altri 10 guariti: tutti i DATI città per città

Coronavirus, la Calabria resta la Regione più virtuosa d’Italia: occupato solo il 7,95% delle terapie intensive. Altri 12 posti a Reggio