fbpx

Coronavirus a Messina, la proposta di Cacciotto: “ambulatori mobili per eseguire tamponi rapidi e gratuiti”

Coronavirus a Messina, la proposta di Cacciotto: “ambulatori mobili per eseguire tamponi rapidi e gratuiti nei quartieri, villaggi, periferie”

Di seguito la missiva integrale inviata al sindaco di Messina, Cateno De Luca, da parte di Alessandro Cacciotto sulla lotta al Covid:

“Il sottoscritto consigliere della Terza Municipalità, Alessandro Cacciotto, inoltra la presente al fine di significare quanto segue.
In questo delicatissimo momento, legato alla pandemia Covid – 19, bisogna necessariamente mettere in campo tutte le misure volte a dare sostegno, sotto svariati punti di vista, alla cittadinanza. Tra gli interventi che certamente potrebbero rappresentare un valido strumento alla “lotta” contro il coronavirus ritengo sia utile, quanto più possibile, lo strumento dei tamponi. Verificare in larga scala ed in modo più celere possibile, se una persona è affetta o meno dal virus, può, a mio modesto avviso, essere determinante per affrontare questo incubo per tutto il mondo. Hanno certamente dato risultati, in termini di riscontro, i drive in che si sono svolti e che si stanno svolgendo in questi giorni, frutto dell’accordo regionale tra l’Assessorato alla Salute e l’Anci Sicilia, con ASP e la Città Metropolitana di Messina, che almeno per il momento, stanno interessando il mondo della scuola. Altrettanto apprezzabile e condivisibile, l’accordo regionale siglato nelle scorse ore con il quale i medici e pediatri potranno effettuare tamponi rapidi sui propri assistiti tra i contatti stretti, asintomatici, o casi sospetti, al quale potrebbero seguire tamponi molecolari. Senza ovviamente entrare nel terreno scientifico non avendone nessuna competenza, lo scrivente ritiene che uno strumento utile, per combattere il Covid – 19, sarebbe quello di allestire dei veri e propri ambulatori mobili, per eseguire tamponi rapidi e gratuiti, nei quartieri, villaggi, periferie dove si concentra maggiormente la popolazione. Al tampone rapido, in caso di sospetto, potrebbero seguire i tamponi molecolari. In sinergia con la Municipalità, si potrebbero individuare delle aree in cui allestire gli ambulatori mobili, dove eseguire il test completamente gratuito per i cittadini, per aumentare la capacità di tracciamento ed isolare chi “porta in giro” il virus senza accorgersene. Alla luce di quanto sopra rappresentato, il sottoscritto consigliere Le chiede di valutare la proposta e se condivisibile, di predisporre, nella Sua qualità di massima Autorità sanitaria locale, con tutti i soggetti competenti, ivi compresa la Municipalità, tutto quanto necessario per la realizzazione degli ambulatori mobili, per eseguire tamponi rapidi e gratuiti nei quartieri, villaggi, periferie”.

Il consigliere della Terza Municipalità

Avv. Alessandro Cacciotto