fbpx

Coronavirus, Bisignano contro De Luca: “perchè il sindaco non fornisce i dati di Messina? Nella prima ondata esagerava, o adesso si sottrare alle sue responsabilità?”

Bisignano

Coronavirus, Bisignano contro De Luca: “cosa è stato fatto per rintracciare i contatti di queste persone? E’ mai possibile che il Sindaco di Messina non sappia e non dica quanti sono i cittadini messinesi contagiati, in isolamento o ricoverati?”

“In totale i positivi nella Provincia di Messina ad oggi sono 2.875. Mi chiedo: cosa è stato fatto per rintracciare i contatti di queste persone? E’ mai possibile che il Sindaco di Messina non sappia e non dica quanti sono i cittadini messinesi contagiati, in isolamento o ricoverati? E’ mai possibile che nessuno dica in quali contesti sono stati contratti i contagi e, se come si dice, ci siano stati e ci siano “focolai” in determinate realtà?. Io non so come possa definirsi un simile comportamento da parte di chi svolge il ruolo di maggiore autorità in termini di salute pubblica locale. Ma qualcuno, credo, dovrebbe ricordare al Sindaco le sue funzioni”, è quanto afferma in una nota Michele Bisignano. “Ricordo a me stesso – prosegue – che il primo cittadino ha attuato una messinscena che gli è valsa la ribalta mediatica nazionale con la quale indossando gli stivaloni da “ducetto” fingeva di chiudere i collegamenti per la Sicilia e con provvedimenti al limite della legittimità e legalità ha costretto i cittadini messinesi a sigillarsi in casa dal pomeriggio, minacciando di individuare i trasgressori con l’uso di ridicoli droni ed allietando la loro permanenza forzata con un messaggio dal sapore sadico e terroristico, che veniva diffuso con gli altoparlanti, come ai tempi della guerra, e che recitava testualmente “Vi ordino di stare a casa perché il coronavirus è nell’aria”, sostenendo cosi una teoria che non ha nulla di scientificamente provato. E ricordo che tutto ciò avvenne quando i contagi fra Messina e tutta la provincia non superavano il numero di 600 soggetti positivi. Ora che in tutta la Provincia si sfiorano i tremila positivi non si ha alcuna notizia e De Luca ha dismesso i panni dello sceriffo e del “giustiziere mediatico”. Per cui viene lecito chiedersi esagerava a primavera, attuando quindi una serie di disposizioni cogenti che possono essere intraviste come “abuso di potere” od altro, o si sta sottraendo alle sue precise responsabilità adesso?”, conclude.

Coronavirus, oggi in Sicilia contagi in calo: 1.422 nuovi casi, boom di guariti e 36 morti. Tutti i DATI ed i DETTAGLI