fbpx

Coronavirus, il gruppo “Rispetto Messina” contro l’ordinanza di De Luca: “risposta arrogante ed illiberale di un soggetto espressione di una minoranza di elettori”

Coronavirus, il gruppo “Rispetto Messina”: “questa ultima e frettolosa ordinanza, è la risposta, arrogante ed illiberale, di un soggetto espressione di una minoranza di elettori, alla libera deliberazione di un consesso che è stato eletto dalla stragrande maggioranza dei cittadini messinesi”

“Questa ultima e frettolosa ordinanza, è la risposta, arrogante ed illiberale, di un soggetto espressione di una minoranza di elettori, alla libera deliberazione di un consesso che è stato eletto dalla stragrande maggioranza dei cittadini messinesi“. E’ quanto scrive in una nota il Gruppo di iniziativa civica “Rispetto Messina”. “È stata mantenuta anche l’incostituzionale disposizione che vieta al singolo cittadino lo stazionamento e la permanenza in qualsiasi parte del territorio comunale, ma nello stesso tempo, nell’ambito di una totale confusione e schizofreniche contraddizioni, viene consentito di partecipare ad eventuali manifestazioni in forma “statica”, o di accedere liberamente ai vari esercizi commerciali. Questo è puro sadismo e non può essere tollerato. Come gruppo civico chiediamo che venga recepita la proposta di revoca fatta dal Consiglio Comunale di questa vergognosa norma reiterata nell’ennesima ordinanza del Sindaco De Luca”, conclude la nota.